WP_Post Object ( [ID] => 675986 [post_author] => 70 [post_date] => 2019-11-22 13:01:48 [post_date_gmt] => 2019-11-22 12:01:48 [post_content] => La Mazda CX-5 si rinnova, con la presentazione del MY 2020. Un piccolo aggiornamento per il SUV medio del marchio giapponese, soprattutto con un aumento della tecnologia all’interno dell’abitacolo e nei sistemi di assistenza alla guida. Questo modello arriverà nelle concessionarie italiane a partire dalla primavera 2020, con un listino prezzi a partire da 32.350 euro.

Le novità sulla Mazda CX-5 2020

Non ci sono novità dal punto di vista estetico, se non i nuovi badge identificativi, ora simili a quelli già adottato sulla CX-30 e sulla Mazda3. Molto più importante, invece, l’aggiornamento all’interno: troviamo ora un display da 8 pollici per il sistema di infotainment Mazda Connect ed una nuova illuminazione a LED per l’abitacolo. Inoltre, la dotazione di serie delle versioni alto di gamma si arricchisce dell‘head–up display per la proiezione dei dati di guida sul parabrezza e, in termini di assistenza alla guida, del cruise control adattivo con mantenimento della distanza di sicurezza e dei comandi del cambio al volante per le versioni con trasmissione automatica.

I motori e la trazione della nuova Mazda CX-30

Da un punto di vista tecnico, la nuova Mazda CX-5 propone la trazione integrale i-Activ AWD corredata della funzione Off Road Mode, che provvede a frenare le ruote che slittano durante la marcia in fuoristrada o in presenza di fondi sdrucciolevoli. Inoltre, il sistema di frenata di emergenza in città è ora corredato dalla funzione Night Vision, per il riconoscimento pedoni nella guida notturna. Non cambiano i motori: restano disponibili il diesel 2.2 da 150 o 184 CV e la doppia offerta benzina 2.5 da 194 CV e 2.0 da 165 CV. Su quest’ultimo, nella versione con trasmissione manuale, è stato ora adottato il sistema di disattivazione cilindri per migliorarne l’efficienza. [post_title] => Mazda CX-5 2020: arriverà in Italia la prossima primavera [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => mazda-cx-5-2020-caratteristiche-motori-prezzo-uscita-prova [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-11-22 13:01:48 [post_modified_gmt] => 2019-11-22 12:01:48 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=675986 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Mazda CX-5 2020: arriverà in Italia la prossima primavera

Aumenta la tecnologia sul SUV medio giapponese

La Mazda CX-5 si rinnova con l'arrivo del Model Year 2020, in cui è stata aumentata la tecnologia, anche per quanto riguarda i sistemi di assistenza alla guida. Arriverà nelle concessionarie nella primavera 2020.
Mazda CX-5 2020: arriverà in Italia la prossima primavera

La Mazda CX-5 si rinnova, con la presentazione del MY 2020. Un piccolo aggiornamento per il SUV medio del marchio giapponese, soprattutto con un aumento della tecnologia all’interno dell’abitacolo e nei sistemi di assistenza alla guida. Questo modello arriverà nelle concessionarie italiane a partire dalla primavera 2020, con un listino prezzi a partire da 32.350 euro.

Le novità sulla Mazda CX-5 2020

Non ci sono novità dal punto di vista estetico, se non i nuovi badge identificativi, ora simili a quelli già adottato sulla CX-30 e sulla Mazda3. Molto più importante, invece, l’aggiornamento all’interno: troviamo ora un display da 8 pollici per il sistema di infotainment Mazda Connect ed una nuova illuminazione a LED per l’abitacolo.

Inoltre, la dotazione di serie delle versioni alto di gamma si arricchisce dell‘head–up display per la proiezione dei dati di guida sul parabrezza e, in termini di assistenza alla guida, del cruise control adattivo con mantenimento della distanza di sicurezza e dei comandi del cambio al volante per le versioni con trasmissione automatica.

I motori e la trazione della nuova Mazda CX-30

Da un punto di vista tecnico, la nuova Mazda CX-5 propone la trazione integrale i-Activ AWD corredata della funzione Off Road Mode, che provvede a frenare le ruote che slittano durante la marcia in fuoristrada o in presenza di fondi sdrucciolevoli. Inoltre, il sistema di frenata di emergenza in città è ora corredato dalla funzione Night Vision, per il riconoscimento pedoni nella guida notturna.

Non cambiano i motori: restano disponibili il diesel 2.2 da 150 o 184 CV e la doppia offerta benzina 2.5 da 194 CV e 2.0 da 165 CV. Su quest’ultimo, nella versione con trasmissione manuale, è stato ora adottato il sistema di disattivazione cilindri per migliorarne l’efficienza.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Auto

Mazda CX-30: ecco gli ADAS, gli aiuti alla guida

Mazda CX-30: ecco gli aiuti alla guida
La nuova Mazda CX-30 rientra nell’affollata categoria dei SUV compatti, posizionandosi di diritto tra CX-3 e CX-5. Lo Sport Utility Vehicle giapponese permette di avere in