WP_Post Object ( [ID] => 676441 [post_author] => 70 [post_date] => 2019-11-25 11:45:03 [post_date_gmt] => 2019-11-25 10:45:03 [post_content] => La stanchezza in auto, ed i conseguenti possibili colpi di sonno, è una delle cause di numerosi incidenti. Jaguar propone una tecnologia per avvertire il conducente dei segnali di sonnolenza, in modo da incoraggiarlo a fare una pausa: è il Driver Condition Monitor. È disponibile di serie su tutte le vetture della gamma del marchio britannico. “Le statistiche riguardanti i colpi di sonno sono scioccanti. L’unica vera cura per la stanchezza è il riposo – le parole di Edmund King, direttore di AA Charitable Trust - Se i guidatori si sentono affaticati o vengono avvisati di una potenziale stanchezza dalla propria auto, devono fermarsi nel luogo più sicuro possibile, bere caffè o bevande contenenti caffeina e fare un pisolino”.

Come funziona il Jaguar Driver Condition Monitor

Il sistema riceve e analizza migliaia di input, alcuni dei quali vengono misurati ogni millesimo di secondo, tra cui quelli provenienti dall’Electronic Power Assisted Steering, dai pedali e dal complessivo andamento della guida. Alcuni algoritmi analizzano tutti questi dati per determinare con precisione se il conducente è in una condizione di affaticamento. Se il guidatore inizia a mostrare segni si sonnolenza, lo allerta al fine di incoraggiarlo ad effettuare una pausa di viaggio. Ad esempio, sul quadro strumenti della Jaguar E-Pace viene visualizzata l’icona di una tazza di caffè a cui, al bisogno, viene associato un avvertimento sonoro. [post_title] => Jaguar: una tecnologia per risvegliare i guidatori al volante [VIDEO] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => jaguar-risveglio-guidatori-tecnologia [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-11-25 11:45:03 [post_modified_gmt] => 2019-11-25 10:45:03 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=676441 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Jaguar: una tecnologia per risvegliare i guidatori al volante [VIDEO]

È di serie su tutta la gamma della casa britannica

Jaguar lancia la tecnologia Driver Condition Monitor, per risvegliare i guidatori al volante. Se inizia a mostrare segni si sonnolenza, lo allerta al fine di incoraggiarlo ad effettuare una pausa di viaggio.
Jaguar: una tecnologia per risvegliare i guidatori al volante [VIDEO]

La stanchezza in auto, ed i conseguenti possibili colpi di sonno, è una delle cause di numerosi incidenti. Jaguar propone una tecnologia per avvertire il conducente dei segnali di sonnolenza, in modo da incoraggiarlo a fare una pausa: è il Driver Condition Monitor. È disponibile di serie su tutte le vetture della gamma del marchio britannico.

“Le statistiche riguardanti i colpi di sonno sono scioccanti. L’unica vera cura per la stanchezza è il riposo – le parole di Edmund King, direttore di AA Charitable Trust – Se i guidatori si sentono affaticati o vengono avvisati di una potenziale stanchezza dalla propria auto, devono fermarsi nel luogo più sicuro possibile, bere caffè o bevande contenenti caffeina e fare un pisolino”.

Come funziona il Jaguar Driver Condition Monitor

Il sistema riceve e analizza migliaia di input, alcuni dei quali vengono misurati ogni millesimo di secondo, tra cui quelli provenienti dall’Electronic Power Assisted Steering, dai pedali e dal complessivo andamento della guida. Alcuni algoritmi analizzano tutti questi dati per determinare con precisione se il conducente è in una condizione di affaticamento.

Se il guidatore inizia a mostrare segni si sonnolenza, lo allerta al fine di incoraggiarlo ad effettuare una pausa di viaggio. Ad esempio, sul quadro strumenti della Jaguar E-Pace viene visualizzata l’icona di una tazza di caffè a cui, al bisogno, viene associato un avvertimento sonoro.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati