WP_Post Object ( [ID] => 677189 [post_author] => 24 [post_date] => 2019-11-28 10:24:04 [post_date_gmt] => 2019-11-28 09:24:04 [post_content] => Un'esclusiva versione della Dacia Duster 4x4 per Papa Francesco, è questo il dono che il Gruppo Renault ha fatto al Santo Padre consegnandogli la nuova vettura che è stata appositamente studiata per le esigenze di mobilità del Pontefice. La nuova papamobile firmata Dacia è stata consegnata da Christophe Dridi, MD Groupe Renault in Romania e CEO Automobile Dacia SA, e Xavier Martinet, Direttore Generale del Gruppo Renault Italia, nel corso di una visita presso la residenza del Papa all'interno dello Stato Vaticano.

Interni di colore beige

La Dacia Duster trasformata in papamobile si presenta con carrozzeria di colore bianco e interni in beige. La versione di base è la Duster con trazione integrale, per una vettura che misure 4,34 metri di lunghezza e 1,80 metri di larghezza. A sviluppare le modifiche necessarie a questo modello unico del SUV è stato il Dipartimento Prototipi e il team Bisogni Speciali di Dacia in Romania, in collaborazione con il carrozziere Romturingia.

Accessori e soluzioni specifiche

La Duster papamobile offre un abitacolo a 5 posti, con un divano posteriore particolarmente confortevole. Il SUV dispone ovviamente di tutte le soluzioni ad hoc per trasportare il Pontefice come l'ampio tetto apribile, la sovrastruttura vetrata smontabile, l'assetto ribassato di 30 mm che agevola accesso e uscita dall'auto, oltre ad una serie di elementi di rinforzo e di sostegno sia sugli esterni che all'interno dell'abitacolo.

Una lunga storia di papamobile

La Dacia Duster 4x4 si aggiunge all'elenco di vetture utilizzate dal Santo Padre. Il primo esempio di papamobile fu la Toyota Land Cruiser a metà anni '70, seguita dalla Fiat Campagnola, la vettura sulla quale Giovanni Paolo II subì l'attentato del 13 maggio 1981 in Piazza San Pietro. Dopo quell'episodio il livello di protezione e sicurezza garantito dalle vetture del Santo Padre si è alzato e la papamobile è apparsa in una nuova versione blindata come nel caso della Land Rover Santana nel 1983 e della Mercedes 230 GE nel 1990, entrambe rimaste in servizio per le attività del Pontefice fino al 2002. [post_title] => Dacia Duster: una nuova papamobile per Papa Francesco [FOTO] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => dacia-duster-papamobile-papa-francesco [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-11-28 10:24:04 [post_modified_gmt] => 2019-11-28 09:24:04 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=677189 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Dacia Duster: una nuova papamobile per Papa Francesco [FOTO]

Sul SUV 4x4 soluzioni ad hoc per gli spostamenti del Pontefice

La Dacia Duster 4x4 trasformata in papamobile e sviluppata per le esigenze di mobilità del Santo Padre è stata donata dal Gruppo Renault a Papa Francesco.

Un’esclusiva versione della Dacia Duster 4×4 per Papa Francesco, è questo il dono che il Gruppo Renault ha fatto al Santo Padre consegnandogli la nuova vettura che è stata appositamente studiata per le esigenze di mobilità del Pontefice.

La nuova papamobile firmata Dacia è stata consegnata da Christophe Dridi, MD Groupe Renault in Romania e CEO Automobile Dacia SA, e Xavier Martinet, Direttore Generale del Gruppo Renault Italia, nel corso di una visita presso la residenza del Papa all’interno dello Stato Vaticano.

Interni di colore beige

La Dacia Duster trasformata in papamobile si presenta con carrozzeria di colore bianco e interni in beige. La versione di base è la Duster con trazione integrale, per una vettura che misure 4,34 metri di lunghezza e 1,80 metri di larghezza. A sviluppare le modifiche necessarie a questo modello unico del SUV è stato il Dipartimento Prototipi e il team Bisogni Speciali di Dacia in Romania, in collaborazione con il carrozziere Romturingia.

Accessori e soluzioni specifiche

La Duster papamobile offre un abitacolo a 5 posti, con un divano posteriore particolarmente confortevole. Il SUV dispone ovviamente di tutte le soluzioni ad hoc per trasportare il Pontefice come l’ampio tetto apribile, la sovrastruttura vetrata smontabile, l’assetto ribassato di 30 mm che agevola accesso e uscita dall’auto, oltre ad una serie di elementi di rinforzo e di sostegno sia sugli esterni che all’interno dell’abitacolo.

Una lunga storia di papamobile

La Dacia Duster 4×4 si aggiunge all’elenco di vetture utilizzate dal Santo Padre. Il primo esempio di papamobile fu la Toyota Land Cruiser a metà anni ’70, seguita dalla Fiat Campagnola, la vettura sulla quale Giovanni Paolo II subì l’attentato del 13 maggio 1981 in Piazza San Pietro. Dopo quell’episodio il livello di protezione e sicurezza garantito dalle vetture del Santo Padre si è alzato e la papamobile è apparsa in una nuova versione blindata come nel caso della Land Rover Santana nel 1983 e della Mercedes 230 GE nel 1990, entrambe rimaste in servizio per le attività del Pontefice fino al 2002.

Dacia Duster: una nuova papamobile per Papa Francesco [FOTO]
5 (100%) 1 vote
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati