WP_Post Object ( [ID] => 678240 [post_author] => 24 [post_date] => 2019-12-03 15:16:54 [post_date_gmt] => 2019-12-03 14:16:54 [post_content] => Dopo aver dato una spinta alla riduzione delle emissioni di CO2 attraverso la progressiva elettrificazione della gamma, Audi s'appresta ad intervenire su dove ancora le emissioni di anidride carbonica incidono in maniera importante, vale a dire filiera e processi produttivi. In collaborazione con i propri fornitori, la Casa dei Quattro Anelli ha sviluppato il Programma CO2 che punterà a ridurre le emissioni complessive concentrandosi sui materiali ad alto consumo energetico quali l'alluminio, l'acciaio e i componenti delle batterie.

Oltre 50 misure per abbattere 1,2 tonnellate di CO2 per ogni auto

Sono oltre cinquanta le misure definite da Audi, grazie a trenta workshop con i propri fornitori, che una volta adottate permetteranno di ridurre le emissioni di CO2 di 1,2 tonnellate per ciascuna vettura. Per gli ordinativi futuri, la Casa di Ingolstadt intende concretizzare queste misure, rendendo tali processi d'attuazione pienamente efficaci entro il 2025. Bernd Martens, Membro del Board di Audi AG per Acquisti e IT, afferma: "Già nel primo anno del Programma di riduzione della CO2, abbiamo identificato con i nostri partner oltre cinquanta misure che contribuiscono concretamente alla decarbonizzazione del brand. A tal proposito, stiamo portando maggiore trasparenza anche all'interno della filiera produttiva".

Utilizzo di alluminio secondario

Come primo passo, Audi si sta concentrando sull'alluminio, in quanto la produzione della lega leggera richiede un elevato impiego d'energia. In questo campo la Casa dei Quattro Anelli ha già introdotto diverse innovazioni negli ultimi anni, come quella avviata nel 2017 del "ciclo chiuso" dell'alluminio nell'impianto di Neckarsulm che prevede il ritorno al fornitore degli scarti delle lavorazioni alla pressa, che vengono rilavorati per un successivo utilizzo da parte di Audi dei lamierati in lega leggera che ne sono derivati. Audi sta valutando la possibilità di estenderne l'utilizzo e ricorrere maggiormente a componenti in alluminio secondario (riciclato).

I requisiti dei fornitori di batterie

Audi pone inoltre particolare attenzione alla produzione delle batterie, richiedendo ai suoi fornitori di attingere esclusivamente all'energia pulita nella produzione dei componenti. Si tratta di un requisito vincolante, dimostrato attraverso la presentazione di un capitolato specifico, per accedere a tutti i nuovi ordini di accumulatori ad alta tensione. [post_title] => Audi punta a ridurre le emissioni di CO2 di 1,2 tonnellate per ciascuna vettura [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => audi-programma-co2-riduzione-emissioni [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-12-03 15:16:54 [post_modified_gmt] => 2019-12-03 14:16:54 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=678240 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Audi punta a ridurre le emissioni di CO2 di 1,2 tonnellate per ciascuna vettura

Grazie a oltre 50 misure definite con i fornitori

Audi, insieme ai propri fornitori, ha individuato più di 50 interventi su filiera e processi produttivi che, una volta introdotti, permetteranno di ridurre le emissioni di CO2 di 1,2 tonnellate per ogni vettura prodotta.
Audi punta a ridurre le emissioni di CO2 di 1,2 tonnellate per ciascuna vettura

Dopo aver dato una spinta alla riduzione delle emissioni di CO2 attraverso la progressiva elettrificazione della gamma, Audi s’appresta ad intervenire su dove ancora le emissioni di anidride carbonica incidono in maniera importante, vale a dire filiera e processi produttivi.

In collaborazione con i propri fornitori, la Casa dei Quattro Anelli ha sviluppato il Programma CO2 che punterà a ridurre le emissioni complessive concentrandosi sui materiali ad alto consumo energetico quali l’alluminio, l’acciaio e i componenti delle batterie.

Oltre 50 misure per abbattere 1,2 tonnellate di CO2 per ogni auto

Sono oltre cinquanta le misure definite da Audi, grazie a trenta workshop con i propri fornitori, che una volta adottate permetteranno di ridurre le emissioni di CO2 di 1,2 tonnellate per ciascuna vettura. Per gli ordinativi futuri, la Casa di Ingolstadt intende concretizzare queste misure, rendendo tali processi d’attuazione pienamente efficaci entro il 2025.

Bernd Martens, Membro del Board di Audi AG per Acquisti e IT, afferma: “Già nel primo anno del Programma di riduzione della CO2, abbiamo identificato con i nostri partner oltre cinquanta misure che contribuiscono concretamente alla decarbonizzazione del brand. A tal proposito, stiamo portando maggiore trasparenza anche all’interno della filiera produttiva”.

Utilizzo di alluminio secondario

Come primo passo, Audi si sta concentrando sull’alluminio, in quanto la produzione della lega leggera richiede un elevato impiego d’energia. In questo campo la Casa dei Quattro Anelli ha già introdotto diverse innovazioni negli ultimi anni, come quella avviata nel 2017 del “ciclo chiuso” dell’alluminio nell’impianto di Neckarsulm che prevede il ritorno al fornitore degli scarti delle lavorazioni alla pressa, che vengono rilavorati per un successivo utilizzo da parte di Audi dei lamierati in lega leggera che ne sono derivati. Audi sta valutando la possibilità di estenderne l’utilizzo e ricorrere maggiormente a componenti in alluminio secondario (riciclato).

I requisiti dei fornitori di batterie

Audi pone inoltre particolare attenzione alla produzione delle batterie, richiedendo ai suoi fornitori di attingere esclusivamente all’energia pulita nella produzione dei componenti. Si tratta di un requisito vincolante, dimostrato attraverso la presentazione di un capitolato specifico, per accedere a tutti i nuovi ordini di accumulatori ad alta tensione.

Audi punta a ridurre le emissioni di CO2 di 1,2 tonnellate per ciascuna vettura
4 (80%) 2 votes
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Auto

Audi Q3 S Line 2019: Com’è & Come Va

Nuova Audi Q3 2019 40 TDI quattro: la prova completa nel Com'è e Come Va
 La Audi Q3 2019 (qui la prova della Sportback) è il SUV di medie dimensioni, compatto, che nasconde al suo