McLaren 620R: derivata dalla 570S GT4 da corsa, ma omologata per girare in strada [FOTO]

Spinta dal V8 biturbo 3.8 litri da 620 CV, sfreccia fino a 322 km/h

McLaren presenta la 620R, nuovo vertice della gamma Sports Series con il motore V8 biturbo 3.8 da 620 CV, derivata dall'auto da corsa 570S GT4. Capace di toccare i 322 km/h, sarà prodotta in serie limitata di soli 350 esemplari.

McLaren continua a espandere la sua gamma Sports Series con un nuovo modello ispirato alle competizioni e che prende il nome di 620R. Si tratta sostanzialmente di una versione stradale del modello da corsa McLaren 570S GT4. La 620R è una performante coupé in serie limitata che sarà prodotta in soli 350 esemplari.

Prestazioni super col motore V8 biturbo 3.8 da 620 CV

Come suggerisce il nome, la 620R è il modello più potente della famiglia Sports Series. Sotto il cofano della nuova coupé britannica c’è il motore V8 biturbo da 3.8 litri, stessa unità della GT4, ma con più potenza dato che non si sono limiti da normative di gara da rispettare. Così la McLaren 620R dispone di un propulsore che sviluppa 620 CV di potenza e 620 Nm di coppia massima, capace di spingere la supercar inglese da 0 a 100 km/h in 2,9 secondi, da 0 a 200 km/h in 8,1 secondi e di raggiungere una velocità massima di 322 chilometri orari.

Cambio SSG a 7 rapporti rivisitato

Il motore a otto cilindri è collegato al cambio automatico a 7 marce Seamless Shift Gearbox (SSG) con tecnologia Inertia Push che si attiva in modalità di guida Truck e “converte l’energia del volano accumulata in una momentanea boost durante l’incremento di marcia”. Inoltre in modalità Sport il guidatore è in grado di sentire sonoramente in maniera chiara e coinvolgente il cambio da una marcia all’altro, rendendo la guida ancora più adrenalinica ed esaltante.

Ovviamente, la McLaren 620R offre molto di più del suo potente motore derivato dalle corse. La coupé in edizione limitata condivide molto con la GT4 da corsa, incluso il telaio Monocell II in fibra di carbonio che permette di contenere il peso a secco della vettura a 1.282 chilogrammi.

Alettone posteriore regolabile

La 620R dispone anche di alcuni elementi aerodinamici regolabili della GT4, così come dall’auto da corsa derivano anche le sospensioni e l’impianto frenante. La McLaren 620R monta un alettone posteriore regolabili in fibra di carbonio uguale a quello della vettura da competizione. Tuttavia sulla coupé stradale l’alettone posteriore, oltre a integrare la luce di stop, è in grado di sollevarsi fino a 320 mm per regolare il flusso d’aria aumentando la deportanza.

L’alettone permette tre regolazioni, con quella più aggressiva in grado di aumentare il carico aerodinamico posteriore fino a massimo di 185 chilogrammi a 250 km/h. Altri componenti aerodinamica adattati dalla 570S GT4 includono il paraurti anteriore, lo splitter e il cofano.

Sospensioni che alleggeriscono l’auto

Passando alle sospensioni, sulla McLaren 620R troviamo gli ammortizzatori a doppio cursore regolabili che offrono 32 misure di regolazione, contribuendo inoltre a ridurre ulteriormente il peso, poiché sono più leggeri di oltre 6 kg rispetto a quelli utilizzati negli altri modelli della gamma Sports Series. Inoltre le sospensioni ribassate con cingoli più larghi sono dotata di bracci trasversali in alluminio leggero, barre antirollio e molle più rigide rispetto alle altre Sports Series, oltre a supporti in acciaio per un migliore controllo e feedback della sterzata.

Freni in carbo-ceramica e gomme Pirelli P Zero Trofeo R

L’impianto frenante della McLaren 620R è composta dai dischi dei freni in carbo-ceramica da 390 mm di diametro all’anteriore e da 380 mm al posteriore, con pinze freno in allumino forgiato. A fare da punto di contatto tra la nuova supercar e l’asfalto sono i pneumatici semi slick Pirelli P Zero Trofeo R, con le gomme full slick disponibili in optional.

Abitacolo col minimo necessario, prezzo base di 250.000 sterline

Mentre la Casa di Woking non ha ancora rivelato immagini degli interni, sappiamo che la McLaren 620R è dotata di abitacolo spoglio che monta sedili sportivi in fibra di carbonio con cinture da corsa a sei punti e un sistema di telemetria McLaren Track Telemetry (MTT) di serie. La McLaren inizierà la produzione della 620R a gennaio. Il prezzo di partenza è fissato a 250.000 sterline (tasse incluse), l’equivalente di circa 297.000 euro al cambio attuale. Le prime consegne sono previste per febbraio 2020.

McLaren 620R: derivata dalla 570S GT4 da corsa, ma omologata per girare in strada [FOTO]
5 (100%) 1 vote
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati