WP_Post Object ( [ID] => 679858 [post_author] => 70 [post_date] => 2019-12-12 17:02:19 [post_date_gmt] => 2019-12-12 16:02:19 [post_content] => Tra i sistemi di assistenza alla guida presenti su Suzuki Jimny, c’è l’Hill Descent Control. Questa tecnologia permette di aiutare il conducente quando la vettura è in discesa, consentendo di mantenere automaticamente la velocità ed evitando così di intervenire sui freni. In questo modo, l’automobilista può concentrarsi esclusivamente sulla gestione dello sterzo.

Come si attiva l’Hill Descent Control

L’Hill Descent Control si attiva solamente con le quattro ruote motrici inserite, sia con le marce lunghe che con quelle corte, premendo il pulsante dedicato HDC. Una spia luminosa sul display multifunzione del quadro strumenti conferma l’accensione. Se l’indicatore lampeggia, il controllo non viene attivato. Se non si accende alcuna spia, invece, è possibile un malfunzionamento del sistema.

Come funziona l’Hill Descent Control

Senza intervento da parte del conducente, l’HDC riduce e mantiene la velocità a circa 5 km/h con le marce corte oppure a 10 km/h se sono inserite le marce lunghe. Schiacciando il pedale dell’acceleratore, comunque, è possibile aumentare l’andatura, scegliendo così la velocità da mantenere, in funzione della pendenza del terreno. Come dicevamo, il sistema Hill Descent Control mantiene costante la velocità, applicando l’azione frenante singolarmente su ogni ruota. Il sistema rileva la velocità di ogni ruota e agisce in maniera autonoma e differenziata sui freni per regolare la frenata e conservare l’andatura preimpostata. Si aumenta così la sicurezza, garantendo la stabilità del veicolo nelle discese più ripide, soprattutto in caso di fondi a bassa aderenza. [post_title] => Suzuki Jimny: come funziona l'Hill Descent Control [VIDEO] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => suzuki-jimny-hill-descent-control-come-va-caratteristiche-video [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-12-12 17:02:51 [post_modified_gmt] => 2019-12-12 16:02:51 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=679858 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Suzuki Jimny: come funziona l’Hill Descent Control [VIDEO]

Aumenta la sicurezza nelle discese più ripide

L'Hill Descent Control è il sistema che aumenta la sicurezza nelle discese più ripide, soprattutto su fondi a bassa aderenza. Un video tutorial per spiegare come funziona e come si attiva questa tecnologia sulla Jimny
Suzuki Jimny: come funziona l’Hill Descent Control [VIDEO]

Tra i sistemi di assistenza alla guida presenti su Suzuki Jimny, c’è l’Hill Descent Control. Questa tecnologia permette di aiutare il conducente quando la vettura è in discesa, consentendo di mantenere automaticamente la velocità ed evitando così di intervenire sui freni. In questo modo, l’automobilista può concentrarsi esclusivamente sulla gestione dello sterzo.

Come si attiva l’Hill Descent Control

L’Hill Descent Control si attiva solamente con le quattro ruote motrici inserite, sia con le marce lunghe che con quelle corte, premendo il pulsante dedicato HDC. Una spia luminosa sul display multifunzione del quadro strumenti conferma l’accensione.

Se l’indicatore lampeggia, il controllo non viene attivato. Se non si accende alcuna spia, invece, è possibile un malfunzionamento del sistema.

Come funziona l’Hill Descent Control

Senza intervento da parte del conducente, l’HDC riduce e mantiene la velocità a circa 5 km/h con le marce corte oppure a 10 km/h se sono inserite le marce lunghe. Schiacciando il pedale dell’acceleratore, comunque, è possibile aumentare l’andatura, scegliendo così la velocità da mantenere, in funzione della pendenza del terreno.

Come dicevamo, il sistema Hill Descent Control mantiene costante la velocità, applicando l’azione frenante singolarmente su ogni ruota. Il sistema rileva la velocità di ogni ruota e agisce in maniera autonoma e differenziata sui freni per regolare la frenata e conservare l’andatura preimpostata.

Si aumenta così la sicurezza, garantendo la stabilità del veicolo nelle discese più ripide, soprattutto in caso di fondi a bassa aderenza.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati