Alfa Romeo Giulietta Veloce: PROVA SU STRADA dell’Alfa con la velocità nel DNA

La prova della "piccola" sportiva della casa del Biscione con il 2.0 diesel e 170 CV

Come va l'Alfa Romeo Giulietta Veloce MY2019? La prova su strada della vettura del segmento C della casa del Biscione nella sua versione Veloce, spinta dal motore 2.0 diesel da 170 CV e 350 Nm di coppia. Come va, il design, gli interni, il motore ed i consumi

Come sapete, nel nostro DNA troviamo scritte tutte le informazioni che ci definiscono: il colore degli occhi, dei capelli, l’altezza e così via. È così anche per l’Alfa Romeo Giulietta Veloce MY2019, solo che nel suo caso spicca una sola importantissima informazione: velocità!

Estetica e design

Esternamente rimane praticamente invariata con la classica forma che le conferisce aerodinamicità e un look sportivo: un look che piace e si distingue nel segmento C per il suo piglio giovanile, ma allo stesso tempo aggressivo. Le misure rimangono quelle delle versioni precedenti di 4,35 metri in lunghezza, 1,80 in larghezza e 1,46 metri in altezzaDavanti troviamo i fari a LED diurni, mentre i notturni rimangono allo Xeno: sono inoltre presenti delle piccole rifiniture in simil-carbonio sui fari per questa configurazione Veloce. La griglia è la solita ed è sottolineata da una rifinitura gialla che accentua il look sportivo del frontale. 

I fari sul retro riprendono la classica forma molto elegante che parte dal portellone del bagagliaio e va ad arricciarsi sul bordo. Sempre su questa variante Veloce, troviamo i cerchi in lega da 18’’ che fanno da scudo alle pinze Brembo di colore giallo acceso; colore sgargiante che si raccorda con le rifiniture frontali, posteriori e interne dello stesso colore. Abbiamo apprezzato anche gli specchietti e le maniglie nere che vanno a creare un bel contrasto con il colore grigio di questa Giulietta. Sul retro troviamo il doppio scarico di colore nero lucido, sopra il quale passa la rifinitura gialla che troviamo anche sul frontale.

Interni e abitacolo

L’abitacolo della nuova Giulietta Veloce sottolinea la sua vocazione sportiva grazie ai nuovi sedili rivestiti in tessuto e Alcantara con cuciture a contrasto gialle e plastiche in simil fibra di carbonio.  Il primo impatto, seduti al posto del guidatore, è di schiettezza: perché sì, la Giulietta Veloce è veloce e ne parleremo dopo, ma manca di quella strumentazione tecnologica che il mercato delle auto nel 2019 ci ha ormai abituato a vedere. Per esempio, sul volante troviamo pochi tasti essenziali per cambiare stazione e per alzare il volume; il quadro strumenti è rimasto invariato dal passato con un piccolo display che risulta però scarno di informazioni sulla guida, mettendo quindi in risalto solo tachimetro, contagiri, temperatura dell’acqua e benzina; sulla parte superiore troviamo il solito cassetto della versione precedente in cui riporre chiavi, occhiali o altri piccoli oggetti; la climatizzazione è gestita poi interamente da 3 manopole essenziali.

Una piacevole innovazione arriva passando all’infotainment: troviamo infatti un display da 7 pollici sviluppato dalla casa Alpine che a prima vista non si integra particolarmente bene con lo stile Alfa Romeo, ma che ha il pregio di supportare Android Auto ed Apple Carplay. Collegando quindi il telefono alla presa USB, l’infotainment si trasforma in un ottimo compagno di viaggio per usare le mappe e ascoltare musica da spotify, supportati da un buon impianto audio. Le porte disponibili sono anche quelle del mini jack, un’altra USB per la ricarica e una HDMI per… onestamente non sappiamo bene! Io per esempio l’ho usata per collegare la videocamera alla macchina e vedere le fotografie in auto, ma i passeggeri potrebbero usarla per collegare un dispositivo esterno e vedere un film durante il viaggio. Fanno parte del Pack Tech anche la telecamera posteriore e i sensori di parcheggio, molto utili per i parcheggi in città.

La seduta del guidatore e del passeggero è comoda: la regolazione è totalmente meccanica, se non quella lombare che è regolabile da un tastino posto sul lato. Anche i passeggeri dietro viaggiano comodi: si riesce ad affrontare tranquillamente una media-lunga distanza in 4 mentre, se i passeggeri diventano 5, il posto centrale può risultare un po’ stretto. Lo spazio del bagagliaio è di 350 litri (1.045 con i sedili abbattuti) e implementa anche una finestrella per trasportare gli sci durante la stagione invernale.

Motore e prestazioni

Sotto il cofano della nuova Alfa Romeo Giulietta Veloce MY2019 si nasconde il propulsore da 2.0 litri diesel che sviluppa 170 CV, in linea con le normative Euro 6d-Temp sulle emissioni, abbinato al cambio automatico Alfa TCT a 6 rapporti. Il cambio è gestibile anche manualmente dal guidatore attraverso gli “shift paddles” posti al volante, che però avremmo preferito più pronunciati, in stile Giulia o Stelvio per intenderci. Questo bel diesel è reattivo nello sprigionare ben 350 NM di coppia, che regalano un sorriso quando si spinge a fondo sul pedale.

Comportamento su strada

Iniziamo dallo sterzo che risulta preciso sulle curve anche più strette, in perfetto stile Alfa Romeo. Sempre nelle curve, si può sperimentare la superba tenuta su strada di questa Giulietta Veloce. Eppure la parte più degna di nota di tutta la vettura è grande pochi centimetri: stiamo parlando del selettore DNA che è letteralmente in grado di cambiare la natura di quest’auto. Spostandolo sulla modalità Dynamic, ci si immerge in un’altra dimensione di guida che ti fa sentire un tutt’uno con la strada, specialmente se si tratta di un percorso pieno di curve e in pendenza. Durante il viaggio, che sia in città o in strade extraurbane, il cambio TCT a 6 rapporti a doppia frizione è un ottimo alleato per avere delle cambiate abbastanza fluide: se si cerca un po’ di brio in più, si possono sempre usare le palette al volante che però sono davvero ridotte in confronto alla Giulia e alla Stelvio. Abbiamo trovato molto utili i sensori di parcheggio e la videocamera posteriore, anche se nei primi secondi di accensione appena si imposta la retro, la videocamera ha un leggero “lag” che ritarda la visione corretta sul display. Peccato per la funzione di “start and stop” che si è rivelata quasi inutile per via dell’entrata in funzione troppo invasiva che fa perdere secondi preziosi prima di entrare in rotonda durante la guida cittadina. Purtroppo su questa Giulietta Veloce mancano all’appello i sistemi ADAS.

Prezzi e consumi

Chiudiamo parlando di consumi e costi della nostra Alfa Romeo Giulietta Veloce MY2019. Nel nostro test drive, affrontando un percorso misto tra città e strade extraurbane, il computer di bordo ha rilevato un consumo medio di 16 km/l, ma con una guida più sportiva in Dynamic la media è scesa a 13 km/l.
Il prezzo di partenza di questa Giulietta Veloce MY2019 è di 32.450 euro.

Alfa Romeo Giulietta Veloce MY 2019: la Pagella di Motorionline

Motore:★★★★★ 
Ripresa:★★★★½ 
Cambio:★★★★★ 
Frenata:★★★★½ 
Sterzo:★★★★½ 
Tenuta di Strada:★★★★★ 
Comfort:★★★½☆ 
Posizione di guida:★★★★☆ 
Dotazione:★★★½☆ 
Qualità/Prezzo:★★★★☆ 
Design:★★★★☆ 
Consumi:★★★★☆ 

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati