Totem GT Electric, ritorna la mitica Alfa Romeo Giulia Sprint GT a Goodwood 2020

Totem GT Electric, ritorna la mitica Alfa Romeo Giulia Sprint GT a Goodwood 2020

Oltre 500 CV per l'elettrica ispirata alla coupè del Biscione, e 320 km di autonomia

La Totem Automobili si è presa l'impegno di far rinascere la storica Alfa Romeo Giulia Sprint GT, con un'edizione completamente aggiornata, più larga, più massiccia ma soprattutto elettrica. Design, linee e oltre il 10% delle componenti sono ereditate dall'auto del passato.
Totem GT Electric, ritorna la mitica Alfa Romeo Giulia Sprint GT a Goodwood 2020

La Giulia Sprint GT, un mito che potrebbe rinascere, mantenendo praticamente inalterato lo stile, aggiornandolo ovviamente, ma rivoluzionando la meccanica per dare alla luce una sorta di restomod totalmente elettrico. Questo è l’intento di Totem Automobili, una startup veneziana nata appena l’anno scorso, che esordirà a Goodwood 2020 proprio con questo sorprendente ed ambizioso concept.

Rinascita parziale, eredita il 10% delle componenti originali della storica Giulia

Come si può facilmente intuire, si parte da una base tanto cara agli appassionati, una Giulia Sprint GT Tipo 105, che però riproporrà su questo concept solo il 10% delle sue componenti. La notizia trapela direttamente sui social dalle pagine ufficiali della startup veneziana. Una caratteristica comunque ammirabile, considerando la difficoltà nell’adattare componenti storiche ad un’auto completamente rivoluzionata e reinventata. Il telaio gode di una massiccia opera di irrigidimento, sopra al quale verrà adagiata un’inedita carrozzeria interamente realizzata in carbonio. Come su può ben notare dal design, la carrozzeria è stata notevolmente allargata, ben 18 cm, ospitando poi dei cerchi in lega da 17″, ispirati a quelli della 33 Stradale. Nel frontale, i più attenti noteranno l’assenza dell’iconico “scalino“, peccato, ma probabilmente avrebbe intaccato negativamente l’aerodinamica del frontale. Non è ancora nota la disposizione e il design degli interni, ma ci immaginiamo un cockpit di ispirazione tradizionale, che sappia integrale alla perfezione digitale e analogico, richiamando il passato e fondendolo con i tempi attuali.

Oltre 525 CV e solo 3,2 secondi per toccare i 100 km/h

Per chi se lo stesse chiedendo, no, le prestazioni non sono state messe da parte. Il motore, seppur completamente elettrico, dovrebbe sprigionare una potenza complessiva di ben 525 CV, con un pacco batterie che assicurerebbe circa 320 km di autonomia, il quale avrebbe un peso di circa 350 kg. Le basterebbero poi solo 3,2 secondi per staccare lo 0-100 km/h, unico dato ad ora rilasciato, che però ci fa ben sperare sulle performance della concept. Tera le migliorie telaistiche troviamo inoltre un assetto regolabile e un rollar integrale interno, così da assicurare maggior protezione e una rigidità torsionale ben maggiore rispetto a quella della vettura degli anni ’60. E’ vero, dovremmo rinunciare all’inconfondibile sound del bialbero ma, che ci vogliamo fare? I tempi cambiano, e pur di rivedere quelle linee, ben venga anche l’elettrico. Se poi sfoggia anche tutta questa potenza, perché no?

Scopri le Offerte



    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati