I pedoni, troppa insicurezza sulle strade: circa 2 morti al giorno nel 2018

I pedoni, troppa insicurezza sulle strade: circa 2 morti al giorno nel 2018

L'ASAPS comunica un dato agghiacciante: oltre 612 morti nel 2018, 2% in più del 2017

I pedoni rimangono sempre e comunque i soggetti più deboli e fragili lungo le nostre strade e, camminando lungo e attraverso le carreggiate, devono essere considerati tali. Le amministrazioni, tra errori, incomprensioni dei segnali, scarsa luminosità e altri problemi, sembrano sempre più essere gli enti responsabili oltre, ovviamente, agli automobilisti disattenti.
I pedoni, troppa insicurezza sulle strade: circa 2 morti al giorno nel 2018

Numeri agghiaccianti: i pedoni morti nel 2018 sono oltre 612, cresciuti del 2% rispetto al 2017 e ben del 7,4% rispetto al 2016. I numeri emergono da da un report condotto dall’Ufficio studi dell’Associazione sostenitori e amici della polizia stradale (Asaps), che ha incrociato dei dati provenienti da ISTAT e dall’ACI. Confrontando poi il numero di morti totale su un campione di 1000 incidenti, si capisce subito che questi risultano essere i soggetti più deboli sulle nostre strade, con un tasso di mortalità ben più alto rispetto a ciclisti, motociclisti, automobilisti e passeggeri dei mezzi pubblici. Parlando sempre di pedoni e sempre nel 2018, i feriti da incidenti stradali sono stati la “bellezza” di 20.700 persone (1 morto ogni 33 feriti), di cui 9.450 uomini e oltre 11.200 donne. Dei 612 morti poi, oltre la metà sono over 65, 364 vittime per la precisione.

Roma e Milano le città “più pericolose”, ma oltre un sesto delle vittime sono in Lombardia

Potrebbe non essere una novità, rappresentando i centri urbani con un maggior concentramento di persone, quindi di pedoni e vien da se, che la possibilità di incappare in un incidente salga notevolmente rispetto a centri più piccoli e meno popolati. Detto ciò, Roma si posiziona al primo posto, con 59 decessi (10 in più rispetto al 2017) e al secondo posto troviamo Milano che nel 2018 ha visto perdere la vita a 24 persone (contro i 19 del 2017), seguono poi Torino con 12, Genova e Napoli con 10 vittime, Bologna 9, Palermo 7 e Catania 4.  Parlando invece di regioni, la più colpita sembra proprio essere la Lombardia, con oltre 104 incidenti, praticamente un sesto rispetto alle vittime totali del 2018 (contro i 92 del 2017). Seguono il Lazio con 89 e L’Emilia Romagna con 52. Di tutte queste 612 vittime del 2018, 63 sembrano essere i soggetti incappati in un pirata della strada, contro i 55 del 2017.

Il trend in crescita del 2018 sembra però essere solo un caso, infatti se si considera un periodo di circa 16 anni, dal 2002 al 2018, i pedoni vittime della strada sono scesi del 50%, passando da oltre 1200 a 612. La situazione più “classica” risulta essere sempre la mancata precedenza di fronte alle strisce pedonali.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati