Ferrari, leggerezza e aerodinamica le parole chiave per la prossima Hypercar

Ferrari, leggerezza e aerodinamica le parole chiave per la prossima Hypercar

Dovrebbe arrivare nel 2022, con più di 1000 CV e meno di 1300 kg

In Ferrari si sta lavorando alla nuova Hypercar , erede della mitica Ferrari LaFerrari, per poter tornare a riscrivere le regole di un mondo in continua evoluzione, in cui l'asticella delle prestazioni continua a salire ad una velocità impressionante.
Ferrari, leggerezza e aerodinamica le parole chiave per la prossima Hypercar

Secondo alcuni rumors provenienti dal stampa inglese, in Ferrari si sta lavorando seriamente per dare alla luce una nuova Hypercar, così che la mitica LaFerrari possa passare il testimone alla sua erede. Era il 2013 quando dalle porte di Maranello è uscita questa sorta di missile terra-terra, un’auto che ha riscritto le regole del design e delle performance per la casa emiliana. Un’attenzione alle performance e alla potenza mai riposta prima. Una sorta di gara, con Porsche e McLaren per chi sarebbe riuscita a proporre il meglio in termini di potenza, tecnologia e affinità tra sistema ibrido e meccanica tradizionale. Ferrari risulta forse essere il marchio che più si è avvicinato a quest’ultimo obiettivo, lasciando invariato il suo mitico V12 (F140) 6.3 di cilindrata con 800 CV (963 in abbinato al sistema ibrido) e 700 Nm di coppia, capace di emanare un sound davvero leggendario. Le avversarie sono scese a compromessi, ma probabilmente con prestazioni maggiori, adottando entrambe una sovralimentazione con turbocompressore e motore a 8 cilindri a V.

Nuova Ferrari Hypercar, arriverà nel 2020, più potente che mai

Dopo qualche lancio che non ha pienamente accolto il giudizio positivo della critica, il marchio del cavallino rampante sempre essere determinato a rialzare l’asticella, con qualcosa di innovativo e sorprendente, capace di lasciarci a bocca aperta come solo Ferrari sa fare. A tal proposito, Auto Express rivela che gli obiettivi per questo nuovo prodotto di Maranello sarebbero interamente concentrati verso una massiccia riduzione del peso, maggior potenza e maggior attenzione al comparto aerodinamico, oltre ciò che abbiamo visto fino ad oggi. Enrico Galliera, responsabile Marketing Ferrari, ha annunciato che la nuova Ferrari seguirà una filosofia di sviluppo totalmente diversa rispetto a quanto fatto fino ad oggi.

Nei nostri desideri ci immaginiamo quindi un impiego massiccio di carbonio, magari un telaio interamente sviluppato a partire da questo materiale, una grossa mancanza, anche nei modelli di serie che invece, altri competitor offrono già da anni. Potrebbe conciliare perfettamente con la riduzione del peso e l’aumento delle performance. Galliera ha inoltre lasciato intendere che la nuova hypercar potrebbe battere ogni record di potenza mai visto a Maranello, superando di slancio i 1000 CV. A tal proposito, ci aspettiamo qualcosa di veramente estremo, con circa 1100 CV e un peso inferiore ai 1300 kg, che renderebbero quest’auto una degna rivale di Mercedes-AMG Project One e Aston Martin Valkyrie, una sorta di auto quasi solamente pensata per la pista. In ultima istanza, il ragionamento di Galliera ha messo in luce un punto davvero interessante: “Il nostro V12 tenderemmo a lasciarmi più puro possibile, senza appesantirlo con la tecnologia ibrida che, invece, potrebbe trovare maggiore applicazione su motori più piccoli come i V8 o possibili V6″.

Ferrari, leggerezza e aerodinamica le parole chiave per la prossima Hypercar
5 (100%) 1 vote
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Accessori

Anche Ferrari accoglie a bordo Android Auto

Ferrari: ora Android Auto è supportato su GTC4Lusso, GTC4Lusso T e Portofino
Le Ferrari GTC4Lusso, GTC4Lusso T e Portofino sono ora compatibili con Android Auto, il sistema multimediale del ‘robottino verde’ che comunica