Ford: 14 modelli elettrificati nel corso del 2020

Ford: 14 modelli elettrificati nel corso del 2020

Le novità dell'Ovale Blu per l'anno in arrivo

Ford annuncia la sua offensiva elettrificata per il 2020, con l'arrivo sul mercato di 14 nuovi modelli: tra questi ci saranno la Mustang Mach-E, la Puma e la rivisitazione ibrida o elettrica di modelli già presenti
Ford: 14 modelli elettrificati nel corso del 2020

L’elettrificazione è stato un tema chiave nel 2019 e lo sarà ancor di più nell’anno che sta per arrivare. Tra i marchi più attenti a questo cambiamento c’è Ford, che ha comunicato il lancio di 14 nuovi modelli elettrificati nel 2020. Un annuncio arrivato tramite il profilo ufficiale Linkedin della sezione italiana, con il claim: “Il futuro non è di chi ne parla. È di chi lo crea. Il futuro è oggi”.

Il futuro elettrificato di Ford

Tanti i modelli in arrivo, alcuni già presentati nel corso della seconda parte di quest’anno ed altri prossimi al reveal: dalla Ford Puma anche ibrida, alla Ford Kuga con numerose motorizzazioni elettrificate. Passando per il nuovo Ford Explorer, anche in versione plug-in hybrid, passando per gli ibridi per Ford Fiesta e Ford Focus, due dei modelli più venduti dall’Ovale Blu.

Tra le vetture più attese c’è il nuovissimo Ford Mustang Mach-E, il SUV premium 100% elettrico della casa americana. Con l’anima sportiva dello storico modello ad unirsi al comfort tipico di un SUV. Questo modello è stato presentato alla fine dello scorso novembre, con un’autonomia fino a 600 chilometri ed un’accelerazione da 0 a 100 km/h in meno di 5 secondi, nella versione GT.

Non solo nuovi modelli per Ford

L’elettrificazione di Ford non passa solamente dall’arrivo sul mercato dei quattordici nuovi modelli, ma anche dalla collaborazione con i fornitori di energia, in tutta Europa, per l’installazione di wall box per la ricarica domestica a tariffe dedicate. In modo da rendere più semplice ed economica, la ricarica dei veicoli elettrici per i propri clienti.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati