WP_Post Object ( [ID] => 681703 [post_author] => 40 [post_date] => 2019-12-30 18:44:52 [post_date_gmt] => 2019-12-30 17:44:52 [post_content] => All'interno della corposa storia sportiva di Ferrari non mancano pagine memorabili siglate a Le Mans, in evidenza nella mostra "Ferrari at 24 Heures du Mans" prospettata dal 15 gennaio 2020 a Maranello.

L'esposizione

Un appuntamento accessibile sino al 19 aprile 2020, affiancando altre importanti rassegne presenti al Museo Ferrari, le segnalate "Hypercars - L’evoluzione dell’unicità" e "90 anni – Scuderia Ferrari, la storia completa". Si festeggiano nell'occasione i settant’anni di successi ottenuti dal famoso marchio modenese alla 24 Ore di Le Mans. Una serie di rimandi ai diversi protagonisti tra piloti, ingegneri, specialisti del Cavallino Rampante e alle stesse vetture che, nel corso delle partecipazioni alla celebre maratona francese, hanno permesso la conquista di 36 vittorie complessive di cui 9 assolute e 27 nella rispettiva classe, come ricordato. Tra gli esemplari visibili alla mostra "Ferrari at 24 Heures du Mans", negli spazi espositivi si segnalano pregiate vetture di successo che figurano tra i modelli più famosi ammirati sull'asfalto transalpino de la Sarthe, ad esempio la storica e pregiata 166 MM Barchetta Touring, la vettura condotta da Lord Selsdon e Luigi Chinetti vincitrice della maratona risalente al 1949, proseguendo sino ai giorni nostri e alla recentissima 488 GTE trionfatrice nella rispettiva classe all’ultima edizione della corsa di durata, affidata agli esperti Alessandro Pier Guidi, James Calado e Daniel Serra, come ricordato. Aperta il prossimo 15 gennaio a Maranello, questa rassegna che ricorda i settant'anni di successi Ferrari colti alla 24 Ore di Le Mans risulta visitabile fino al 19 aprile 2020, riprendendo sempre le indicazioni. Foto: Ferrari [post_title] => Ferrari: al Museo un'esposizione che ricorda i trionfi a Le Mans [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => ferrari-mostra-museo-ferrari-successi-a-le-mans-15-gennaio-19-aprile-2020 [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2019-12-30 18:44:52 [post_modified_gmt] => 2019-12-30 17:44:52 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=681703 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Ferrari: al Museo un’esposizione che ricorda i trionfi a Le Mans

Mostra “Ferrari at 24 Heures du Mans”

A Maranello un racconto dedicato alle vittorie della Rossa alla maratona disputata sul tracciato de la Sarthe. Dal 15 gennaio al 19 aprile 2020
Ferrari: al Museo un’esposizione che ricorda i trionfi a Le Mans

All’interno della corposa storia sportiva di Ferrari non mancano pagine memorabili siglate a Le Mans, in evidenza nella mostra “Ferrari at 24 Heures du Mans” prospettata dal 15 gennaio 2020 a Maranello.

L’esposizione

Un appuntamento accessibile sino al 19 aprile 2020, affiancando altre importanti rassegne presenti al Museo Ferrari, le segnalate “Hypercars – L’evoluzione dell’unicità” e “90 anni – Scuderia Ferrari, la storia completa”.
Si festeggiano nell’occasione i settant’anni di successi ottenuti dal famoso marchio modenese alla 24 Ore di Le Mans. Una serie di rimandi ai diversi protagonisti tra piloti, ingegneri, specialisti del Cavallino Rampante e alle stesse vetture che, nel corso delle partecipazioni alla celebre maratona francese, hanno permesso la conquista di 36 vittorie complessive di cui 9 assolute e 27 nella rispettiva classe, come ricordato.
Tra gli esemplari visibili alla mostra “Ferrari at 24 Heures du Mans”, negli spazi espositivi si segnalano pregiate vetture di successo che figurano tra i modelli più famosi ammirati sull’asfalto transalpino de la Sarthe, ad esempio la storica e pregiata 166 MM Barchetta Touring, la vettura condotta da Lord Selsdon e Luigi Chinetti vincitrice della maratona risalente al 1949, proseguendo sino ai giorni nostri e alla recentissima 488 GTE trionfatrice nella rispettiva classe all’ultima edizione della corsa di durata, affidata agli esperti Alessandro Pier Guidi, James Calado e Daniel Serra, come ricordato.
Aperta il prossimo 15 gennaio a Maranello, questa rassegna che ricorda i settant’anni di successi Ferrari colti alla 24 Ore di Le Mans risulta visitabile fino al 19 aprile 2020, riprendendo sempre le indicazioni.

Foto: Ferrari

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati