Aston Martin al CES 2020 presenta un nuovo specchietto retrovisore digitale [FOTO]

Funziona con tre telecamere

Aston Martin, insieme a Gentex, ha sviluppato un nuovo specchietto retrovisore digitale che mostra le immagini catturate da tre telecamere, una montata sul tetto e due sugli specchietti laterali tradizionali.

Aston Martin, in collaborazione con Gentex, sarà protagonista del CES 2020 di Las Vegas dove tra pochi giorni presenterà un nuovo specchietto retrovisore digitale che mostra le immagini video catturate da tre diverse telecamere. 

Immagini provenienti da tre telecamere

Progettato per l’uso in modelli futuri, il sistema è attualmente un prototipo e a fini dimostrati è stato installato su una Aston Martin DBS Superleggera. Denominato “Hybrid Camera Monitoring System”, questo nuovo dispositivo prevede la presenza di una telecamera montata sul tetto dell’auto e di due telecamere laterali che sono alloggiate in modo discreto negli specchietti laterali convenzionali. Le immagini catturate da queste telecamere vengono visualizzate sullo specchietto retrovisore digitale che, dividendo lo schermo in tre sezioni, offre al conducente una visione completa dell’ambiente circostante.

Soluzione ibrida con specchietti laterali tradizionali

Mentre tanti nuovi modelli hanno adottato gli specchietti laterali digitali, la DBS Superleggera monta specchietti laterali tradizionali e fotocamere. A tal proposito Neil Boehm, CTO di Gentex, spiega che questa è la strada da percorrere poiché “una soluzione ibrida è la più pratica e completa perché progettata per soddisfare i requisti di costruttore, conducente, sicurezza e normativi”.

Una questione quella della tipologia di specchietti che può portare a casi come quello dell’Audi e-tron che monta specchietti laterali digitali in alcuni mercati, ma che negli Stati Uniti deve utilizzare specchietti tradizionali per rispettare le normative di sicurezza. Inutile dire che tali difformità rischiano di far aumentare costi e complessità dato che sono necessari due diversi design per lo stesso modello.

Doppia funzionalità del Full Display Mirror

Oltre alla possibilità di soddisfare un ampio spettro di normative nel mondo, Gentex sottolinea come l’uso di specchietti convenzionali garantisca il fatto di essere sempre in grado di vedere cosa accade dietro la vettura, anche se le telecamere non funzionano o sono bloccate dal ghiaccio. La società spiega che lo specchietto retrovisore digitale, noto come Full Display Mirror, può fungere sia da display LCD che da normale specchietto retrovisore auto-oscurante.

Aston Martin: “Arricchire l’esperienza di guida”

Simon Sproule, responsabile del marketing di Aston Martin, ha dichiarato: “Come brand premium globale siamo impegnati ad offrire veicoli che combinano bellezza e qualità di riferimento con caratteristiche di prestazioni e assistenza alla guida che evocano una risposta sensoriale. L’obiettivo di questo programma di sviluppo con Gentex è quello di implementare una soluzione CMS (Camera Monitoring System) unica che arricchisca l’esperienza di guida dei clienti Aston Martin in tutto il mondo”.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati