Opel Speedster: la piccola spider debuttava 21 anni fa

Rimase in produzione fino al 2006

Opel ricorda la Speedster, la sportiva e leggera spider a 2 posti secchi, realizzata in collaborazione con Lotus, che venne presentata per la prima volta nel 1999.

Era il 1999, quando al Salone di Ginevra faceva la sua apparizione in anteprima mondiale il prototipo della Opel Speedster. Sono dunque passati 21 anni da quando il marchio del Fulmine presentò la sportiva spider compatta a 2 posti secchi che prometteva un elevato piacere di guida.

Telaio in alluminio, motore 2.2 da 147 CV

La Speedster, che nacque dalla collaborazione tra Opel e Lotus, aveva il telaio in alluminio e la carrozzeria in materiali compositi. La vettura disponeva del motore, montato in posizione posteriore-centrale, quattro cilindri Ecotec che Opel produceva in cilindrata da 1.8 a 2.2 litri. L’unità propulsiva da 2.2 litri che erogava 147 CV di potenza permetteva alla Speedster, che aveva un peso inferiore agli 800 kg, di scattare da 0 a 100 km/h in meno di 6 secondi e di raggiungere i 220 km/h di velocità massima.

Collaborazione Opel-Lotus

La Opel Speedster era realizzata sulla piattaforma della seconda generazione della Lotus Elise, la piccola spider del costruttore britannico col quale la Casa tedesca decise di collaborare per celebrare i suoi cento anni di attività e per poter essere in grado di mettere in tempi brevi sul mercato una vettura a due posti.

La Speedster venne assemblata nella fabbrica Lotus di Hethel, quartier generale del marchio britannico. Prima del lancio sul mercato, ciascun esemplare della Opel Speedster fu sottoposta a un ciclo di collaudo lungo il circuito di prova adiacente alla fabbrica Lotus, proponendosi alla clientela con una garanzia di dieci anni contro la corrosione.

La versione Turbo nel 2004

Un importante step evolutivo delle prestazioni la Opel Speedster lo fece nel 2004 adottando il motore 2.0 litri Ecotec turbo da 200 CV della Astra 5 porte e station wagon. Con il 36% di potenza in più rispetto a prima ed un peso contenuto in appena 930 kg, la Opel Speedster Turbo scattava da 0 a 100 km/h in 4,9 secondi e raggiungeva una velocità di punta di 240 km/h. La Speedster, dopo quasi 8.000 esemplari costruiti, uscì di produzione nella primavera del 2006.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati