Mercedes EQA, così viene immaginato il primo crossover elettrico di Stoccarda [RENDERING]

Mercedes EQA, così viene immaginato il primo crossover elettrico di Stoccarda [RENDERING]

Con le dimensioni della GLA ma con il look della EQC, dovrebbe arrivare con inizio 2021

Così viene immaginata la prossima Mercedes-Benz EQA il crossover elettrico di ingresso alla gamma a zero emissioni di Mercedes, con dimensioni e parte della meccanica comune con la neo uscita Mercedes GLA ma con un look che si dovrebbe ispirare a quello della Mercedes EQC.
Mercedes EQA, così viene immaginato il primo crossover elettrico di Stoccarda [RENDERING]

Qualche settimana fa abbiamo appreso che la prossima vettura elettrica di Mercedes sarebbe stato un crossover, e non una berlina compatta, e più precisamente si sarebbe chiamata Mercedes EQA. D’altro canto, il mondo dell’auto si sta muovendo sempre più al rialzo ma ancora di più quello delle vetture elettriche, sempre più accostate al mondo dei SUV. Secondo quanto appreso, condividerà moltissime componenti meccaniche e strutturali con la nuova uscita Mercedes GLA, oltre che le sembianze, così come successo con la GLC e la EQC e come avverrà anche per la GLB e la EQB. Oggi vi proponiamo un rendering di Kleber Silva, che ci mostra questa Mercedes GLA con un frontale rivisto ed ispirato a quello della EQC.

Da fine 2020, sarà prodotta in Francia

Sappiamo che sono già stati avviati i test di collaudo nel freddo gelo della Scandinavia, di cui vi avevamo proposto le foto spia qualche settimana fa, ma non sappiamo ancora con certezza quali fisionomie potrebbe presentare l’auto, soprattutto per quanto riguarda il design del frontale, ancora nascosto. C’è chi ha ipotizzato che si potrebbe seguire il look della precedente EQC (come vediamo anche in queste immagini), con questi fari particolari dagli inserti blu che si inglobano con la calandra. Altri invece pensano che si potrebbe modificare il design, non particolarmente piaciuto della EQC e puntare su un qualcosa di più sobrio e meno appariscente.

Spostando lo sguardo nel posteriore troviamo anche qua una firma luminosa a Led fedelmente ripresa da quella della EQC, con un’unica linea che collega i due gruppi ottici, particolarmente assottigliati ed elaborati. Il paraurti inferiore è stato modificato, mentre il resto della vettura è rimasta particolarmente fedele alla GLA da cui ovviamente deriva. Nulla ancora sappiamo riguardo alla componente meccanica, se non che a lei, alla EQA potrebbe essere riservata la sola trazione anteriore, mentre per usufruire della trazione integrale si dovrà salire di gamma fino alla EQB, sulla piattaforma della GLB e dotata di maggiori doti off-road tra cui, appunto, la trazione integrare e una maggiore altezza da terra. La produzione dovrebbe iniziare dal prossimo anno, nello stabilimento di Hambach in Francia, subito la presentazione mondiale.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati