Seat: Luca de Meo lascia la presidenza

Seat: Luca de Meo lascia la presidenza

Divorzio consensuale con il gruppo VW, possibile futuro in Renault?

Si trattava di una voce di corridoio, in circolo già da inizio dicembre, ma ora è ufficiale. Luca De Meo lascia la presidenza di Seat in comune accordo con il gruppo Volkswagen, rimanendo all'interno del management fino a nuovo avviso.
Seat: Luca de Meo lascia la presidenza

La notizia è giunta in redazione proprio nella giornata di oggi, 7 gennaio 2020. Il dirigente d’azienda e manager Luca De Meo rassegna le dimissioni dalla presidenza di Seat, in comune accordo con il gruppo Volkswagen, rimanendo però all’interno del management del gruppo tedesco, fino a nuovi aggiornamenti. La presidenza quindi, passerà momentaneamente nelle mani del vice presidente del finance di Seat, Carsten Isensee il quale ricoprirà anche la carica più alta in attesa di un nuovo assestamento.

Un futuro in Renault per l’ex numero uno di Seat?

Era una voce di corridoio abbastanza ridondante quella di una possibile rottura tra Luca De Meo e Seat, un periodo d’oro per il marchio spagnolo che ha ovviamente accresciuto il prestigio del 52enne milanese, che alle sue palle ha lasciato un passato glorioso nel mondo automobilistico, ex uomo Fiat. Dalla Spagna alla Francia, sembra proprio questo il viaggio del manager italiano. Nulla di ufficiale ma sembra essere la strada più sicura al momento, così come non era ufficiale la voce della possibile rottura con Seat, che circolava già da inizio dicembre 2019.

In Francia troviamo una situazione altrettanto critica, per tutta la vicenda di Carlos Ghosn e di un ex manager appena licenziato, Thierry Bollorè che ha dovuto abbandonare la sua posizione di leader Renault ad ottobre 2019. Al suo posto era stata designata ad interim Clotilde Delbos, anche lei ex Chief Financial Officer di Renault.

Quello di Renault sarebbe un possibile ritorno in “patria”, dove iniziò la sua carriera diversi anni fa, passando poi per Toyota, Fiat e poi approdare al gruppo Volkswagen. Secondo alcune voci, il CdA di Renault si sarebbe già espresso positivamente per il manager Italiano, dati i suoi oltre 25 anni di esperienza nel campo e il suo essere praticamente poliglotta, sapendo parlare alla perfezione 5 lingue (Italiano, Inglese, Francese, Spagnolo e Tedesco). Secondo la stampa catalana, a De Meo sarebbe già stata presentata una proposta d’assunzione vera e propria, con dettagli specifici circa il ruolo all’interno dell’alleanza Renault-Mitsubishi. Con queste dimissioni da Seat, il cerchio continua a chiudersi sempre di più.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati