WP_Post Object ( [ID] => 682919 [post_author] => 58 [post_date] => 2020-01-09 10:36:44 [post_date_gmt] => 2020-01-09 09:36:44 [post_content] => La notizia giunge direttamente dal responsabile ricerca e sviluppo di BMWKlaus Froehlich che assicura la stampa inglese  sull'imminente arrivo in commercio di due versioni a Idrogeno fuel cell per le più grosse BMW X6 e X7. La tecnologia dovrebbe essere sviluppata in collaborazione con Toyota, e potrebbe rappresentare un ramo di business davvero interessante anche perché, a quanto ci rivela lo stesso Froehlich, quella dell'idrogeno sarebbe una delle strade più sicure e sostenibili per l'alimentazione dei veicoli su ruote. Nonostante ciò però Froehlich ci rivela che una vettura con propulsione data da celle a combustibile di idrogeno, costa tecnicamente 10 volte di più di una vetture classica elettrica. "Prevediamo però di ridurre notevolmente questi costi implementando la tecnologia e abbattendo i costi di produzione una volta avviata la commercializzazione. Con le economie di scala si può rendere più competitiva la tecnologia, e prevediamo un certo successo per questa tipologia di alimentazione", ci rivela fiducioso lo stesso manager di BMW. I piani industriali di BMW prevedono un'immissione in commercio a breve termine per questa tecnologia di secondo livello, probabilmente già con l'inizio del 2021. Secondo le più recenti evoluzioni del mondo automobilistico, "questa particolare tecnologia potrebbe entrare notevolmente in voga a partire dal 2025, anno in cui si registrerebbe il passaggio di massa alle vetture elettriche". Secondo BMW, le vetture dotate di celle a combustibile saranno in primis i grossi trasporti su gomma, potendo assicurare poco impatto ambientale e grande autonomia anche sulle lunghe tratte. Sarebbe infatti una soluzione vincente, potendo vantare un notevole spazio in cui stipare le batterie, grande autonomia e una ricarica più rapida rispetto ad un'elettrica tradizionale. [post_title] => BMW X6 e X7, in cantiere le versioni fuel cell a idrogeno per il 2021 [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => bmw-x6-e-x7-in-cantiere-le-versioni-fuel-cell-a-idrogeno-per-il-2021 [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2020-01-09 10:36:44 [post_modified_gmt] => 2020-01-09 09:36:44 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=682919 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

BMW X6 e X7, in cantiere le versioni fuel cell a idrogeno per il 2021

La tecnologia sarebbe sviluppata in collaborazione con Toyota

Entro la fine del 2021 potremmo vedere le nuove BMW X6 e X7 fuel cell a idrogeno sfrecciare per le nostre strade, una tecnologia vincente che potrebbe cambiare le sorti delle vetture elettriche, anche se, come ci rivela Klaus Froehlich, questa potrebbe essere utilizzata in primis per i grossi trasporti su strada.
BMW X6 e X7, in cantiere le versioni fuel cell a idrogeno per il 2021

La notizia giunge direttamente dal responsabile ricerca e sviluppo di BMWKlaus Froehlich che assicura la stampa inglese  sull’imminente arrivo in commercio di due versioni a Idrogeno fuel cell per le più grosse BMW X6 e X7. La tecnologia dovrebbe essere sviluppata in collaborazione con Toyota, e potrebbe rappresentare un ramo di business davvero interessante anche perché, a quanto ci rivela lo stesso Froehlich, quella dell’idrogeno sarebbe una delle strade più sicure e sostenibili per l’alimentazione dei veicoli su ruote.

Nonostante ciò però Froehlich ci rivela che una vettura con propulsione data da celle a combustibile di idrogeno, costa tecnicamente 10 volte di più di una vetture classica elettrica. “Prevediamo però di ridurre notevolmente questi costi implementando la tecnologia e abbattendo i costi di produzione una volta avviata la commercializzazione. Con le economie di scala si può rendere più competitiva la tecnologia, e prevediamo un certo successo per questa tipologia di alimentazione“, ci rivela fiducioso lo stesso manager di BMW.

I piani industriali di BMW prevedono un’immissione in commercio a breve termine per questa tecnologia di secondo livello, probabilmente già con l’inizio del 2021. Secondo le più recenti evoluzioni del mondo automobilistico, “questa particolare tecnologia potrebbe entrare notevolmente in voga a partire dal 2025, anno in cui si registrerebbe il passaggio di massa alle vetture elettriche“. Secondo BMW, le vetture dotate di celle a combustibile saranno in primis i grossi trasporti su gomma, potendo assicurare poco impatto ambientale e grande autonomia anche sulle lunghe tratte. Sarebbe infatti una soluzione vincente, potendo vantare un notevole spazio in cui stipare le batterie, grande autonomia e una ricarica più rapida rispetto ad un’elettrica tradizionale.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati