Roma, il blocco auto dei diesel Euro 5 e Euro 6 non è servito a ridurre lo smog

Roma, il blocco auto dei diesel Euro 5 e Euro 6 non è servito a ridurre lo smog

I livelli di Pm10 rimangono oltre i limiti in 9 centraline su 13

Le rilevazioni delle centraline dell'Arpa confermano la scarsa efficacia del blocco totale ai veicoli diesel sul miglioramento della qualità dell'aria a Roma.
Roma, il blocco auto dei diesel Euro 5 e Euro 6 non è servito a ridurre lo smog

Mentre in Campidoglio si paventa l’ipotesi di una possibile estensione anche nei prossimi giorni dello stop alla circolazione di tutti i veicoli diesel a Roma, i dati che rilevati dalle centraline ci dicono che sostanzialmente il blocco auto non è servito a ridurre lo smog nella Città Eterna.

Qualità dell’aria non è migliorata

I valori emersi nel primo giorno di blocco dei veicoli diesel (martedì 14 gennaio), compresi Euro 5 ed Euro 6, sono infatti praticamente invariati rispetto alla rilevazioni della giornata di lunedì 13 gennaio, quando il blocco auto deciso dal Comune di Roma coinvolgeva solo le vetture diesel Euro 4 e precedenti.

Valori oltre i limiti in 9 centraline su 13

Così come previsto da molti autorevoli esperti, fermare i diesel più efficienti (Euro 5 e 6) non ha effetti rilevanti sulla qualità dell’aria. A confermarlo sono i dati delle centraline dell’Arpa, l’Agenzia regionale per la protezione ambientale. I valori “post-blocco” sono oltre i limiti di legge dei 50 microgrammi per metro cubo in 9 centraline delle 13 presenti a Roma. Con una media di 61 microgrammi per metro cubo, 6 in meno rispetto rispetto a martedì e sette in più rispetto a lunedì.

Non scendono nemmeno gli altri inquinanti

Valori inoltre che, secondo le previsioni dell’Arpa, sono destinati a salire ancora, con il picco settimanale della concentrazione media giornaliera di Pm10 atteso per oggi, con 78 microgrammi per metro cubo per poi scendere nel week-end. La stessa Arpa del Lazio ha rilevato anche la concentrazione media di Pm2.5, che da lunedì a martedì è rimasta invariata a 51 microgrammi per metro cubo, mentre gli ossidi (O3) sono addirittura aumentati passando da 60 a 68 microgrammi per metro cubo.

Il paradosso delle Euro 3 benzina

Nella decisione dell’amministrazione comunale capitolina di vietare la circolazione a tutte le auto diesel va segnalato il paradosso sulle benzina Euro 3 che, nonostante per molti aspetti inquinino molto di più rispetto a una Euro 6 diesel, possono liberamente continuare a girare per le strade di Roma.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati