Citroen GS: il 2020 è l’anno della festa per il 50° anniversario [FOTO]

La prima media "1.000" del Double Chevron compie mezzo secolo

La Citroen GS, prima vettura media con motore 1.000 cc, fece il suo debutto al Salone di Ginevra 1970. In produzione fino al 1986, è stata venduta in circa 2,5 milioni di esemplari.

Per soddisfare le esigenze del mercato dei primi anni ’70, che chiedevano vetture medie di circa 1.000 cc di cilindrata, Citroen lanciava la nuova gamma G (da cui GS) con il debutto al Salone di Ginevra 1970, dove la GS 1015 (numero in riferimento ai centimetri cubi del motore) fece il suo esordo al fianco della grossa coupé SM. Il 2020 è dunque l’anno in cui la Citroen GS festeggia il suo 50° anniversario.

Portava al debutto diverse novità tecniche

La Citroen GS aveva una struttura monoscocca con la carrozzeria che sosteneva la meccanica, le sospensioni anteriori ed il retrotreno. Su questa vettura debuttavano i cilindri delle sospensioni anteriori posizionati non verticalmente ma inclinati in avanti di alcuni gradi, novità che contrastava il beccheggio del veicolo in frenata e accelerazione, a tutto vantaggio del comfort dei passeggeri.

Spaziosa e confortevole

La prima “1000” di Citroen, la GS, montava anche un impianto frenante con freni a disco sulle quattro ruote, con limitatore automatico sul retrotreno in funzione del carico e della sua ripartizione. La vettura aveva una carrozzeria moderna e aerodinamica, con grande vano bagagli facilmente accessibile e dotata di cinque comodi posti, con il comfort di bordo assicurato dalla presenza di sospensione idropneumatica e sterzo con geometria specifica dell’asse di rotazione delle ruote anteriori.

In produzione fino al 1986, venduta in 2,5 milioni di unità

A spingere la Citroen GS era un motore a quattro cilindri con architettura boxer, raffreddato ad aria, la cui cilindrata cresce negli anni sino a 1.300 cc che spinge la GS (e la successiva GSA) oltre i 150 km/h di velocità massima. Affiancata dalla spaziosa versione Break, la GS fu prodotta fino al 1979 quando divenne GSA, con anche la berlina che disponeva di un ampio portellone di carico posteriore che ne aumentava la versatilità. Il lancio della BX, nel 1982, non pose fine alla produzione della GS che arrivò sino al 1986 e che nel corso della sua carriera fu venduta complessivamente in circa 2,5 milioni di esemplari.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati