Hennessey Venom F5, svelato lo chassis in carbonio della Hypercar da 1800 CV [VIDEO]

Hennessey Venom F5, svelato lo chassis in carbonio della Hypercar da 1800 CV [VIDEO]

Più rigido di quello della Bugatti Chiron, per soli 86 kg di peso

La tanto attesa Hennessey Venom F5 si avvicina sempre più al suo lancio, nonostante i tempi siano ancora lunghi e non ben definiti. Oggi viene presentato il telaio monoscocca in carbonio che sosterrà le fortissime forze a cui verrà sottoposta questa Hypercar da oltre 1800 CV.
Hennessey Venom F5, svelato lo chassis in carbonio della Hypercar da 1800 CV [VIDEO]

L’attesa sembra interminabile. La potentissima Hennessey Venom F5, l’Hypercar anti-Bugatti si avvicina sempre più alla sua realizzazione, anche se con tempi abbastanza blandi. Ha iniziato a far parlare di se nel lontano 2017, quando la precedente Venom GT ha fatto segnare un record di velocità massima davvero formidabile. Due anni fa l’abbiamo poi vista al salone di Ginevra 2018, nonostante si trattasse di una semplice show-car, quindi priva di motore e dell’intera meccanica. A più di un anno da quel momento, ormai quasi due, ci viene mostrato quello che sembra essere il telaio monoscocca in carbonio, una gabbia centrale che, a quanto riferito, sarebbe super resistente, poco più di quella della Bugatti Chiron, segnando un valore di oltre 50.000 Nm per grado di torsione. Tutto ciò ad un peso davvero contenuto, di soli 86 kg, in pratica, il peso di una persona di buona statura.

Il nostro nuovissimo telaio in fibra di carbonio è una meraviglia ingegneristica e vederlo di persona è come guardare un’opera d’arte. È come un gioiello costruito per percorrere oltre 500 km / h” rivela con tutto il suo carisma il pittoresco John Hennessey, CEO e fondatore della Hennessey Special Vehicle. La vettura definitiva dovrebbe poi ospitare un sorprendete blocco motore, un 6.6 litri V8 biturbo, capace di erogare una potenza massima di oltre 1800 CV e 1620 Nm di coppia, con la linea rossa posta a 8.200 giri/min. Il blocco deriva da un americanissimo “LS” a cui è stata aumentata la cubatura, la portata dei condotti, dotato di doppio iniettore per cilindro, collettori in acciaio inossidabile, materiali compositi ultra resistenti e farà sentire tutto il suo boato attraverso uno scarico in titanio.

Non sappiamo ancora molto delle prestazioni, ma con ogni probabilità lo 0-100 km/h sarà coperto in meno di 3 secondi, mentre sarà sconvolgente lo 0-200 km/h e lo 0-300 km/h, fino ad una velocità massima, che sperano superare i 500 km/h, riprendendosi quel record tanto desiderato, superando i circa 490 km/h della Bugatti Chiron Sport 300+.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati