WP_Post Object ( [ID] => 684681 [post_author] => 24 [post_date] => 2020-01-23 10:43:42 [post_date_gmt] => 2020-01-23 09:43:42 [post_content] => La Lancia Thema station wagon, vettura che rappresenta un grande classico del marchio torinese e che venne lanciata a metà degli anni '80, ritorna in chiave moderna grazie alla proposta stilistica realizzata dal designer Paolo Schermi, autore tra gli altri di diversi rendering che hanno dato forma a delle moderne e attualizzate interpretazioni estetiche di alcuni modelli storici dei brand di FCA, come la Lancia Ritmo, la Lancia Ritmo Cabrio e la Fiat Croma

Modello che rivalutò l'immagine della carrozzeria wagon

La Lancia Thema familiare debuttò nel 1986 proponendo la sua elegante e lussuosa carrozzeria abbinata esclusivamente alle motorizzazioni i.e turbo e turbo ds. La vettura, realizzata negli stabilimenti Pininfarina a Grugliasco, fece registrare un buon successo di vendite, divenendo in poco tempo anche una sorta di icona del prestigio automobilistico riconosciuto alle station wagon, che fino a quel momento erano relegate ad auto prettamente dedicate al lavoro. A elevare l'immagine di questa configurazione di carrozzeria fu principalmente l'elegante posteriore disegnato da Pininfarina che applicò la sua firma nel raccordo fra montante posteriore e portellone.

Rivisitazione dello stile originale della Thema familiare

Ad immaginare un ritorno ai giorni nostri della Lancia Thema station wagon, che venne confermata anche con la seconda e la terza serie del modello restando in produzione fino al 1994, è il render qui sopra con cui Paolo Schermi dà forma a una declinazione moderna alle forme originali della vettura Lancia degli anni '80. Nella Thema station wagon moderna viene infatti riproposto il classico posteriore allungato, con linea del tetto retta fino ad arrivare al lunotto, sopra il quale c'è un piccolo spoiler integrato al tetto, e un ampia coda con il terzo finestrino laterale a separare i montanti C e D che assumono lo stesso grado d'inclinazione. Spiccano poi anche in moderni fanali a LED con forma rettangolare che, evocando quelli dell'originale Lancia Thema station wagon, si estendono parzialmente sulle fiancate laterali. [post_title] => Lancia Thema station wagon: una moderna familiare per un nostalgico ritorno [RENDERING] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => lancia-thema-station-wagon-familiare-rendering [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2020-01-23 10:43:42 [post_modified_gmt] => 2020-01-23 09:43:42 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=684681 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 1 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Lancia Thema station wagon: una moderna familiare per un nostalgico ritorno [RENDERING]

Idea stilistica che tiene fede all'originale

La Lancia Thema station wagon, iconica vettura familiare lanciata nel 1986, viene immaginata in un ipotetica versione moderna nel rendering realizzato dal designer Paolo Schermi.
Lancia Thema station wagon: una moderna familiare per un nostalgico ritorno [RENDERING]

La Lancia Thema station wagon, vettura che rappresenta un grande classico del marchio torinese e che venne lanciata a metà degli anni ’80, ritorna in chiave moderna grazie alla proposta stilistica realizzata dal designer Paolo Schermi, autore tra gli altri di diversi rendering che hanno dato forma a delle moderne e attualizzate interpretazioni estetiche di alcuni modelli storici dei brand di FCA, come la Lancia Ritmo, la Lancia Ritmo Cabrio e la Fiat Croma

Modello che rivalutò l’immagine della carrozzeria wagon

La Lancia Thema familiare debuttò nel 1986 proponendo la sua elegante e lussuosa carrozzeria abbinata esclusivamente alle motorizzazioni i.e turbo e turbo ds. La vettura, realizzata negli stabilimenti Pininfarina a Grugliasco, fece registrare un buon successo di vendite, divenendo in poco tempo anche una sorta di icona del prestigio automobilistico riconosciuto alle station wagon, che fino a quel momento erano relegate ad auto prettamente dedicate al lavoro. A elevare l’immagine di questa configurazione di carrozzeria fu principalmente l’elegante posteriore disegnato da Pininfarina che applicò la sua firma nel raccordo fra montante posteriore e portellone.

Rivisitazione dello stile originale della Thema familiare

Ad immaginare un ritorno ai giorni nostri della Lancia Thema station wagon, che venne confermata anche con la seconda e la terza serie del modello restando in produzione fino al 1994, è il render qui sopra con cui Paolo Schermi dà forma a una declinazione moderna alle forme originali della vettura Lancia degli anni ’80. Nella Thema station wagon moderna viene infatti riproposto il classico posteriore allungato, con linea del tetto retta fino ad arrivare al lunotto, sopra il quale c’è un piccolo spoiler integrato al tetto, e un ampia coda con il terzo finestrino laterale a separare i montanti C e D che assumono lo stesso grado d’inclinazione. Spiccano poi anche in moderni fanali a LED con forma rettangolare che, evocando quelli dell’originale Lancia Thema station wagon, si estendono parzialmente sulle fiancate laterali.

Lancia Thema station wagon: una moderna familiare per un nostalgico ritorno [RENDERING]
3.8 (76.67%) 6 votes
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

1 commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. Angelo

    24 Gennaio 2020 at 14:30

    Bellissima.
    Sarebbe forse un modo per far riemergere il mitico marchio Lancia

Articoli correlati