Opel Grandland X Hybrid4, PROVA SU STRADA dell’ibrido a trazione integrale

Doppio motore elettrico con autonomia a zero emissioni fino a 59 km

La Opel Grandland X Hybrid4 è la prima grande ibrida del marchio e si appresta a fare il suo debutto proprio in questi giorni, dopo essersi mostrata lo scorso autunno a Francoforte. L’abbiamo portata sulle strade della Foresta Nera in Germania e queste sono le nostre prime impressioni

La Opel Grandland X Hybrid è stata protagonista dello stand della casa del fulmine allo scorso Salone di Francoforte e rappresenta il nuovo passo che porterà tutte le vetture del gruppo PSA ad avere in gamma almeno una motorizzazione elettrificata (ibrida o elettrica) entro il 2024. Nel frattempo è arrivata anche la versione semplicemente Hybrid, ovvero a trazione anteriore, ma in questa nostra prima prova sulle strade della Foresta Nera, nel sud della Germania, ci siamo concentrati sulla variante a quattro ruote motrici. Esteticamente non è cambiato praticamente nulla rispetto alla versione con motori tradizionali, ma meccanicamente c’è molto da dire.

Il motore della Opel Grandland X Hybrid4

La Opel Grandland X Hybrid4 è stata sviluppata sulla piattaforma EMP2, progettata appositamente per lo sviluppo delle vetture ibride e ibride plug-in. Il motore termico è il top di gamma dei benzina, ovvero il 1.600 turbo quattro cilindri con una potenza da 180 Cv, che però sulla variante montata sulla Hybrid4 ha guadagnato ulteriori 20 Cv arrivando così a 200 Cv. A questo vengono poi aggiunti due motori elettrici più piccoli che insieme generano una potenza da 81,2 kW, portando il totale definitivo della Hybrid4 a ben 300 Cv. Anche la coppia si posiziona piuttosto in alto con un valore da 300 Nm disponibile ad un regime di 3.000 giri al minuto. I due motori elettrici sono collegati ad una batteria da 96 celle con una capacità da 13,2 kWh, in grado di garantire alla Grandland X un’autonomia massima di 59 km con la sola mobilità a emissioni zero. La batteria è posizionata direttamente sotto le sedute della fila posteriore, riuscendo in questo modo a non togliere spazio al bagagliaio, la cui capienza massima rimane sui 1.538 litri con i sedili ribaltati. Il tutto è controllato da un cambio automatico a otto rapporti con trasmissione multi-disco in bagno d’olio, che volendo può essere controllato anche dai piccoli paddle che troviamo sul volante.

Come si guida la Opel Grandland X Hybrid4

La Opel Grandland X è una vettura decisamente versatile, capace di cambiare pelle a seconda della situazione nella quale si trova. Ne sono testimonianza le quattro modalità di guida, leggermente diverse da quanto siamo abituati: abbiamo la modalità Elettrica, Ibrida, Sport e infine 4WD. Una vettura tuttofare, quindi, che si può utilizzare in città quanto su strade extraurbane e persino affrontando un po’ di sterrato. La tecnologia ibrida, del resto, è al momento la motorizzazione a basse emissioni maggiormente accessibile al grande pubblico, non richiedendo infatti grossi cambi di abitudine. In modalità Hybrid la Grandland X si guida esattamente come una normale vettura a benzina, con il solo schema virtuale del display TFT a ricordarci che stiamo anche ricaricando poco a poco la batteria con la nostra energia frenante. A questo proposito è possibile inserire con il cambio la modalità Brake, dall’inglese per “Freno”, che rende leggermente più rigido il pedale in questione, ma anche più efficace il recupero dell’energia cinetica. Inserendo la modalità Sport, invece, motore a combustione e ibrido puntano unicamente ad aumentare le prestazioni dell’auto. Se la risposta del volante rimane pressocchè identica, quella del motore invece si modifica in maniera più netta, facendo sentire piuttosto bene quel surplus di cavalli che la Grandland X ha a disposizione. In questo nostro primo contatto non abbiamo potuto mettere alla prova la trazione integrale, ma inserendo la modalità 4WD possiamo dire che la vettura rimane molto guidabile e per nulla pesante. Per un test più impegnativo vi rimandiamo al nostro futuro long test drive.

Come si ricarica la Opel Grandland X Hybrid4?

La batteria si può ricaricare a piacimento e a seconda dei sistemi a disposizione si può far trovare carica nel giro di poco tempo. Con la ricarica superveloce da 7,4 kW in meno di due ore si è già pronti a partire, ma anche con una presa normale da 1,8 kW vengono comunque richieste solo sette ore, ovvero il tempo standard che potrebbe passare la macchina tra il ritorno a casa dal lavoro e l’uscita della mattina dopo. Opel ha già stretto diversi accordi in giro per l’Europa per installare i wall box, ovvero le speciali prese da installare nel proprio garage. Chi ha a che fare con un’ibrida plug-in come questa dovrebbe tenere fortemente in considerazione questa ulteriore spesa, che potrebbe ripagarsi con gli anni. Sull’app Free2Move, proprietaria del gruppo PSA, sono comunque segnalate circa 120.000 colonnine di ricarica sparse in tutta Europa, che possono essere utilizzate in convenzione con fatturazione mensile in caso di utilizzo. Detto questo, comunque, il motore turbo benzina rimane sempre a disposizione e può essere utilizzato anche con la batteria del sistema ibrido scarica. Questo rende la Grandland X Hybrid4 un SUV per tutte le esigenze di viaggio e non è poco se si considera che con la modalità elettrica si può accedere a numerose aree ZTL senza pagare. La batteria è certificata e Opel offre anche assistenza per un corretto utilizzo per poterne prolungare quanto più possibile la vita. Con i suoi 59 km massimi (ricordiamo che questa percorrenza cambia a seconda dello stile di guida, della strada e anche di altri fattori) può effettivamente coprire in solo elettrico il viaggio lavorativo quotidiano, per poi tornare alla benzina quando si devono percorrere più chilometri.

Quanto costa?

La Opel Grandland X Hybrid4 è proposta in Italia ad un prezzo di 46.900 € con l’unico allestimento Ultimate, il top di gamma del resto della produzione. Grazie agli incentivi statali e all’offerta di lancio promossa da Opel, questo prezzo si può abbassare di parecchio, arrivando a 38.400 €. Per risparmiare ancora di più ci si può rivolgere alla Opel Grandland X Hybrid a trazione anteriore, che a listino costa 42.550 €, ma con gli incentivi presenta un’offerta di lancio molto interessante da 34.050 €, senza dimenticare la possibilità del noleggio a lungo termine di Free2Move Lease.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati