Alleanza Renault, Nissan e Mitsubishi: nuove linee guida per il futuro del gruppo

Alleanza Renault, Nissan e Mitsubishi: nuove linee guida per il futuro del gruppo

Un'azienda farà da leader, le altre seguiranno ereditando le nuove tecnologie: ma chi sarà la numero 1?

Nuovi aggiornamenti per il gruppo Renault - Nissan - Mitsubishi che, dopo la nuova carica indetta per l'italiano Luca De Meo, in vigore dal prossimo 1 luglio 2020, ha bisogno di riorganizzarsi in vista del difficile anno che dovranno affrontare. Spunta un nuovo modello di business: azienda leader / aziende follower.
Alleanza Renault, Nissan e Mitsubishi: nuove linee guida per il futuro del gruppo

A pochi giorni dall’annuncio nella nuova carica come AD del marchio Renault per l’italiano Luca De Meo, che entrerà in vigore dall’1 Luglio 2020, la triplice alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi ha annunciato un nuovo assetto aziendale per il futuro. Tramite un comunicato stampa comune ai tre marchi, il gruppo ha annunciato come l’alleanza risulti essere la chiave del successo e della profittabilità nel tempo, migliorandone la crescita strategica e aziendale nel lungo periodo.

Il 30 gennaio infatti, a Yokohama si è tenuta una riunione di tutto il consiglio di amministrazione del gruppo per impostare le linee guida che dovrebbero dettare il cammino dei 3 marchi. L’obiettivo comune è sicuramente quello di rafforzare l’alleanza, rendendola a tutti gli effetti una macchina ben rodata e capace di sfruttare al massimo le economie di scala e le sinergie tra i processi produttivi e di progettazione. Il primo caposaldo è sicuramente il saper individuare i punti di forza di ogni brand, per poi saperli mettere a disposizione degli altri, così da integrare alla perfezione le competenze.

Stiamo rafforzando i modelli di collaborazione per sfruttare appieno i punti di forza all’interno di ogni azienda per migliorare la nostra leadership nelle varie regioni, con nuovi prodotti e nuove tecnologie“, si legge nel comunicato stampa. Di conseguenza, l’AOB (organo decisionale del gruppo) ha deciso che ciascuna dei tre brand diventerà la società di riferimento per una regione dedicata. Nissan si concentrerà su Cina, Renault sull’Europa e Mitsubishi sul Sud-est asiatico. Il modello aziendale che intenderanno seguire è quello dell’azienda Leader e delle aziende Follower: in pratica tutte le risorse in termini di ricerca e sviluppo verranno convogliate verso un unico brand, mentre gli altri due si occuperanno di ereditare le competenze acquisite e poterle sfruttare al meglio. Tra le altre manovre, troviamo la condivisione del credito denominata CAFE (Clean Air for Europe), e la cessione di Renault a Nissan delle piattaforme per i veicoli commerciali, potendole quindi sfruttare soprattuto in Oceania.

Tra le ultime news troviamo la comunicazione che ulteriori aggiornamenti verranno resi noti sul finire di maggio 2020, che integreranno in modo più preciso ciò che si è deciso in questa seduta tenutasi il 30 gennaio a Yokohama.

Scopri le Offerte



    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati