Mazda RX-9, nuovi rumors allontanano il motore rotativo: si opta per un turbo sei cilindri in linea

Mazda RX-9, nuovi rumors allontanano il motore rotativo: si opta per un turbo sei cilindri in linea

Sarebbe un nuovo propulsore SkyActiv-X con circa 400 CV

Nuove voci sulla futura sportiva di Mazda, la vociferata RX-9, sostengono che non monterà l'atteso motore rotativo, ma opterà per un più efficiente e sostenibile propulsore SkyActiv-X turbo sei cilindri in linea con potenza compresa tra 350 e 450 CV.
Mazda RX-9, nuovi rumors allontanano il motore rotativo: si opta per un turbo sei cilindri in linea

Da anni un gran numero di appassionati di auto sportive di tutto il mondo chiedono a gran voce una nuova vettura di Mazda ad alte prestazioni equipaggiata dal motore rotativo della Casa giapponese.

Negli ultimi giorni però sono emerse delle nuove indiscrezioni che suggeriscono che il nuovo modello ad alte prestazioni di Mazda, che potrebbe concretizzarsi molto presto, non monterà il tanto desiderato motore rotativo.

Motore turbo a sei cilindri in linea SkyActiv-X con potenza di circa 400 CV

I recenti rumors, riportati da Jalopnik che cita una fonte anonima vicina alle questioni di Mazda, sostengono che la presunta futura sportiva RX-9 si presenterà con sotto il cofano un motore turbo a sei cilindri in linea SkyActiv-X che svilupperà una potenza compresa tra 350 e 450 CV. Inevitabilmente l’auto monterebbe la trazione posteriore, proponendosi così sul mercato come la perfetta rivale della nuova Toyota Supra.

Opzione meccanica più conveniente ed efficiente

Mazda ha confermato nei mesi scorsi di essere impegnata nello sviluppo di un nuovo propulsore sei cilindri in linea con tecnologia SkyActiv-X. Sembra ora che i vertici della Casa nipponica si siano convinti dell’idea che sia più conveniente economicamente montare questo motore sulla nuova sportiva di quanto non possa esserlo sviluppare un motore rotativo tutto nuovo, che probabilmente non raggiungerebbe lo stesso livello d’efficienza della nuova unità SkyActiv-X.

A ottobre 2019, il capo progettista di Mazda, Ikuo Maeda, ha definito come “irresponsabile” il lancio di un’auto ad alte prestazioni con motore rotativo in un mondo dell’auto sempre più focalizzato su veicoli elettrici e ibridi. Un motore turbo con sei cilindri in linea potrebbe essere quindi il perfetto compromesso tra prestazioni ed efficienza per una nuova sportiva, con buon pace del motore rotativo che da tradizione ha contraddistinto le sportive Mazda.

Probabile addio alla sigla RX nel nome

Non si sa ancora quando la nuova sportiva di Mazda potrebbe essere svelata, ma probabilmente bisognerà aspettare ancora qualche anno per il suo debutto sul mercato. Nel caso in cui dovesse montare un motore a sei cilindri in linea quasi certamente la vettura di Mazda non utilizzerà la sigla RX nel sua denominazione.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati