Renault Koleos 2020: il SUV francese si rinnova e va off-road [VIDEO]

Renault Koleos 2020: il SUV francese si rinnova e va off-road [VIDEO]

Le caratteristiche del restyling per il 2020

La Renault Koleos è stata rinnovata con il restyling per il 2020. Il responsabile della comunicazione del marchio francese Francesco Fontana Giusti racconta le novità arrivate sul SUV della casa della Losanga
Renault Koleos 2020: il SUV francese si rinnova e va off-road [VIDEO]

La Renault Koleos è stata rinnovata, con il restyling per il MY 2020, con aggiornamenti dal punto di vista estetico e nelle motorizzazioni. Un modello capace di andare anche off-road, grazie alla tecnologia All Mode 4×4-i, progettata e sviluppata dall’Alleanza. Per garantire il controllo permanente dell’aderenza tra ruote e suolo ed offrire la motricità ideale in ogni circostanza.

Le caratteristiche della nuova Renault Koleos

A livello estetico, il SUV francese presenta un frontale più distintivo, con una griglia della calandra dai rilievi più evidenti, la classica firma luminosa C-Shape e la linea cromata che si sviluppa per tutta la lunghezza del paraurti. I fari fendinebbia sono più evidenziati, mentre nel posteriore troviamo il doppio terminale di scarico e l’aggiornamento della configurazione delle luci di stop.

Qualche novità anche all’interno della Renault Koleos 2020: nuove finiture più curate e le cromature satinate per gli inserti del volante, leva del cambio e bocchette. Internamente i materiali diventano più soft, in particolare nel cruscotto e nelle guarnizioni delle porte. Non manca la tecnologia, con il sistema R-Link 2, con la compatibilità con Apple CarPlay e Android Auto.

La Renault Koleos 2020 ed i motori

Come dicevamo, la Renault Koleos (qui la nostra prova in anteprima) è stata rinnovata soprattutto nelle motorizzazioni, entrambe diesel. Il nuovo 1.7 Blue dCi da 150 cavalli e l’aggiornato 2.0 Blue dCi ora con 190 cavalli di potenza. Entrambi abbinati alla trasmissione automatica X-Tronic di serie e sotto i 150 g/km di CO2, quindi senza la necessità di pagare l’Ecotassa.

Chiudiamo con la trazione integrale 4WD, per permettere di affrontare percorsi più impegnativi. Il sistema offre tre modalità di funzionamento, azionabili dal conducente. Il guidatore può infatti scegliere come ripartire al meglio la forza motrice: solo sull’asse anteriore (4×2), su entrambi gli assi attraverso il controllo elettronico della centralina (Auto) o con una equilibrata distribuzione (Lock) 50/50 tra asse anteriore e posteriore con blocco del differenziale.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati