Audi Q experience: i SUV ibridi all’insegna dell’efficienza e delle prestazioni

Tecnologia Plug-in Hybrid o Mild-Hybrid per Q5, Q7 e SQ8

I nuovi SUV di Audi sfoggiano una dotazione tecnica e tecnologica senza precedenti, capaci di coniugare un comportamento sportivo e dinamico con un'indole green, assicurata dalle loro motorizzazioni ibride ricaricaricabili, come l'Audi Q5 TFSI e, o Mild-Hybrid come Audi Q7 e SQ8 .

Una gamma vastissima quella dei SUV di Audi, identificati con la lettera “Q“, che negli ultimi periodi si sono arricchiti con l’introduzione delle motorizzazioni elettrificate, Plug-In o Mild-Hybrid. Due diverse filosofie costruttive, due diverse ragioni d’esistenza che inevitabilmente si rincontrano nel raggiungimento della massima efficienza e delle performance, mai messe in secondo piano dal produttore di Ingolstadt. Versioni che vanno a rinforzare la gamma di SUV Audi che, nel nostro paese, continua a crescere senza esitazioni dal 2015 ad oggi, facendo segnare un +20% nelle vendite e oltre 30 mila unità vendute nel solo 2019, costituendo circa il 47% delle vendite di Audi.

E per scoprire i valori della gamma Q elettrificata di Audi siamo volati fino in Sardegna, più precisamente a Cagliari, alle Saline Conti Vecchi, per testare su strada gli ultimi gioielli green del produttore tedesco: nuovo Q5 55TFSI-e Ibrido Plug-In, nuovo Q7 Restyling e nuovo SQ8, entrambi mild-hybrid. Queste saline rappresentano una location esclusiva, un tesoro da proteggere della macchia mediterranea, una profonda unione tra la natura e l’ingegno umano che coesistono dal lontano 1929, ospitando uno degli habitat più particolari e ricchi di volatili del mondo. L’area infatti, grazie anche all’intervento dell’uomo, genera sostentamento per oltre 50 diverse specie di uccelli, per una fauna complessiva di oltre 50 mila volatili, tra cui i particolarissimi fenicotteri. Una sinergia tale tra uomo e ambiente che ritroviamo anche nei 3 SUV di spicco di Audi, capaci di assicurare prestazioni da auto sportive, senza però trascurarne l’impatto ambientale. Un’offensiva tecnologica che mira sempre più alla mobilità consapevole, come testimonia anche la sempre più ampia diffusione della tecnologia mild-hybrid a 12 e 48 Volt, che nel 2019 rappresenta circa il 40% del totale. In programma per il 2020 ci sono infatti ben otto modelli, puntando alla sempre più vicina meta della mobilità totalmente sostenibile.

Nuovo Audi Q5 55 TFSI e, l’ibrido Plug-in con emissioni da scooter e prestazioni da sportiva

Non poteva mancare la versione elettrificata del SUV Audi più venduto al mondo, che assicura consumi ed emissioni tra i più contenuti della categoria, garantendo importanti agevolazioni fiscali e, grazie alla sua batteria da 14,1 kWh di capacità, ci permette di coprire il casa-lavoro a zero emissioni con i suoi 54 km di autonomia in modalità EV e la possibilità di ricaricarsi comodamente da casa in una notte, con 7 ore da una normale presa a 230 V (2,5 ore con ricarica AC da 7 kWh). Un’auto che vanta un powertrain dalle ottime prestazioni, con il suo 2.0 litri TFSI turbo benzina a iniezione diretta unito ad un propulsore elettrico, con una potenza complessiva di ben 367 CV e 500 Nm, capaci di staccare lo 0-100 km/h in soli 5,3 secondi, per una velocità massima di 239 km/h. In alternativa è anche presente una versione più blanda, la 50 TFSI e, con una potenza complessiva di 299 CV e 450 Nm, ugualmente reattivo e scattante fin da 1250 giri. Abbiamo provato la versione più potente, la “55” e siamo rimasti sorpresi dall’enorme riserva di potenza disponibile in ogni situazione, con la propulsione elettrica sempre presente e capace di assicurarci quello scatto fulmineo spesso indispensabile nelle insidie urbane.

Una vettura che mantiene inalterati tutti i punti di forza di Audi Q5 ma ne esalta la comodità e il comfort su strada, grazie ad un sistema ibrido che appare impercettibile nello switch tra elettrico e benzina, senza vibrazioni, con una logica di funzionamento davvero predittiva e azzeccata. La modalità EV si attiva alle basse andature o a gas costante, veleggiando, aiutandoci con un exraboost nelle ripartenze e negli scatti da fermo. Il tutto inframezzato da un sempre apprezzato cambio S-tronic 7 marce a doppia frizione, morbido e fulmineo nelle cambiate, capace di esaltare le performance e il comfort. Q5 Plug-in è l’unico SUV capace di offrire due diverse motorizzazioni ibride ricaricabili, capace di ottime prestazioni e doti off-road quasi inaspettate. Ci siamo addentrati nell’entroterra cagliaritano, percorrendo oltre 20 km su una strada non battuta con fossi, avvallamenti e piccoli guadi e la nostra Q5 55 TFSI è riuscita a superare tutto senza battere ciglio, con una particolare lode per le sospensioni pneumatiche adattive Adaptive Air Suspension. Stabili e rigide nel misto veloce come morbide e capaci di assorbire gli urti di un strada bianca percorsa ad oltre 70 km/h. I consumi dichiarati da Audi citano un sorprendente 2,1-2,7 l/100km. L’Audi Q5 55 TFSI e è disponibile da Settembre 2019 ad un prezzo di partenza di 57.500 euro.

Nuova Audi Q7, grandi novità tra design e tecnologia

Si rinnova il SUV che, fino a pochi anni fa, rappresentava la punta di diamante dell’offensiva Q del produttore tedesco. Tra le novità per questa edizione troviamo subito un design completamente rinnovato, con i nuovi stilemi che ora condivide con l’attuale vertice della gamma, rappresentato dal dinamico Audi Q8. Il punto forte dell’Audi Q7 è sicuramente lo spazio, rappresentando il primato della sua categoria, con un’abitabilità da record e un bagagliaio che parte da 740 litri (in modalità 7 posti) fino a toccare i 2050 litri abbattendo i sedili della seconda fila. Altro fattore chiave dell’Audi Q7 è la sua estrema versatilità, un’auto capace di offrire un comodo e lussuoso salotto per 5 o 7 persone. Spazio da record sia longitudinalmente che per la testa o per lo spazio tra i gomiti, grazie ai suoi 11 mm in più di lunghezza, toccando ora i 5.063 mm. Buon innesto di tecnologia grazie all’introduzione del nuovo MMI Touch Response, con i due grandi touchscreen, uno per l’infotainment e uno per i comandi del clima, capaci di restituirci un feedback tattile unico sul mercato. Si arricchisce anche con la connettività Car-to-X, capace di far interagire le vetture con le infrastrutture della città, indispensabile per gli anni a venire. Nuovi anche i proiettori a LED Matrix HD, con luce laser oltre all’introduzione dell’assistente vocale Alexa di Amazon. Dalla più sportiva Q8 eredita anche una serie di soluzioni tecniche capaci di regalarle un dinamismo su strada mai visto prima per la categoria. Troviamo infatti le barre antirollio attive, capace di gestire la propria resistenza alla torsione sulla base del tratto di strada che si sta percorrendo, rendendo l’auto più stabile in curva e più confortevole sul rettilineo. Tra le varie motorizzazioni troviamo due unità diesel e una benzina, entrambe 3.0 con uno schema da 6 cilindri a V. Per la Q7 45 TDI il 3.0 TDI sprigiona 231 CV e 500 Nm di coppia, mentre sulla 50 TDI abbiamo 286 CV e 600 Nm. Per la comparte benzina troviamo un 3.0 TFSI sulla Q7 50 TFSI capace di erogare 340 CV e 500 Nm. Tutte le motorizzazioni sono accoppiate ad un cambio automatico 8 marce a convertitore di coppia prodotto dalla ZF, godendo di un’ottima efficienza garantita dalla tecnologia Mild-Hybrid a 48 V (MHEV). Nei prossimi mesi verrà anche presentata la prima versione Plug-in per questo modello, caratterizzata da un V6 TFSI abbinato ad un propulsore elettrico, capace di percorrere fino a 43 km a zero emissioni, in due step di potenza: 456 CV e 700 Nm o 381 CV e 600 Nm.

Audi SQ8 TDI, sportività e lusso

Oltre a tutte le caratteristiche meccaniche presenti sulla Q7, l’SQ8 sfoggia una meccanica sopraffina, quasi introvabile su quel segmento (se non per altri SUV con cui condivide la piattaforma MLB Evo), che la rendono un’auto sorprendentemente dinamica nonostante i suoi oltre 2400 kg di massa. Tra i sistemi presenti su questo gioiello troviamo di serie le sospensioni pneumatiche attive, con settaggio sportivo. Oltre alla possibilità di modificare l’altezza da terra della vettura, sostengono alla perfezione in curva e rendono ugualmente confortevole la vettura in tutte le circostanze. A richiesta c’è anche la possibilità di arricchire l’auto con lo sterzo integrale, dotato di asse posteriore sterzante per ridurre gli spazi in manovra e rendere più preciso l’SQ8 in percorrenza di curva. Le ruote girano in controfasce alle basse andature e in fase oltre una certa soglia, per facilitare i cambi di direzione. Sempre a richiesta troviamo anche le barre antirollio attive, i freni carboceramici e il differenziale posteriore sportivo. Ma il vero gioiello di questa vettura si trova sotto al cofano. Il potentissimo V8 4.0 TDI è frutto di tutta l’esperienza di Audi maturata nel mondo delle competizioni endurance, indispensabile per dare alla luce un prodigio dell’ingegneria, che ci fa capire quanto i propulsori diesel non siano ancora pronti per dirci addio. E’ dotato di due turbocompressori in serie, uno per i bassi regimi e uno per gli alti, oltre ad un piccolo compressore ad azionamento elettrico capace di assicurare un apporto di pressione non appena si sfiora il pedale del gas. Tutto ciò si traduce fin 435 CV di potenza e ben 900 Nm disponibili già a 1250 giri: è infatti il propulsore diesel più potente in commercio (se si escludono alcune unità di cui sono dotati dei Pick-Up americani). La reattività e la prontezza del motore è veramente sconvolgente, considerando anche la massa, così come ci è parso strabiliante anche la dinamica si strada. La precisione con cui si possono impostare le curve e l’estrema stabilità assicurata dalla trazione integrale Quattro dotata di differenziale autobloccante centrale, rendono superlativa l’esperienza di guida. E’ anch’esso dotato di tecnologia Mild-Hybrid a 48 V. I prezzi dell’SQ8 partono da una base di 111 mila euro.

Scopri le Offerte



    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati