WP_Post Object ( [ID] => 689079 [post_author] => 24 [post_date] => 2020-02-14 10:26:33 [post_date_gmt] => 2020-02-14 09:26:33 [post_content] => Nonostante manchi ancora un po' all'arrivo dell'estate, la rivista tedesca AutoBild si è già portata avanti pubblicando i risultati dei test preliminari di pneumatici estivi della prossima stagione. Partendo da un lotto complessivo di 50 modelli testati, solo i primi 20 nella misurazione delle performance nelle prove di frenata passano alla fase finale.

Prove di frenata da 80 km/h su asciutto e bagnato

Il test preliminare utile a fare la prima scrematura delle gomme estive 2020 ha previsto la verifica e misurazione dello spazio di arresto nella frenata da 80 km/h, sia sul bagnato che sull'asciutto. Le prove di AutoBild sono state condotte con pneumatici di dimensione 245/45 R18 100Y montati su Mercedes Classe E o Volvo S 90.

Pirelli fuori dalla top 20

Tra i 20 finalisti, come di consueto, ci sono i brand premium, ma non mancano anche seconde e terze linee dei produttori più importanti, come ad esempio la presenza dello Zeetex HP 200 VFM e quelle dei marchi Laufeen, secondo brand di Hankook, e di Maxxis. Nell'elenco dei primi 20 modelli di pneumatici estivi 2020 non c'è Pirelli che con il P Zero si è piazzata solo al 25° posto, anche se AutoBild specifica che, per questioni relative ai tempi di disponibilità sul mercato, il pneumatico della P lunga testato è in realtà superato dal nuovo modello P Zero 4 che, secondo la rivista tedesca, dovrebbe garantire un risultato migliore.

Il migliore è risultato il Michelin Pilot Sport 4

La classifica dei 20 modelli finalisti, in attesa delle altre prove che metteranno in esame tutta una serie di ulteriori parametri (comfort, maneggevolezza, resistenza al rotolamento, ecc.), vede piazzarsi in testa il Michelin Pilot Sport 4, con il minor spazio di arresto nella somma tra la frenata su bagnato e quella su asciutto, seguito dal Nokian Powerproof e dal Bridgestone Potenza S001, con quest'ultimo che è risultato il migliore su bagnato. [post_title] => Pneumatici estivi 2020, primi test di AutoBild: ecco i 20 finalisti, non c'è Pirelli [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => pneumatici-estivi-2020-test-autobild-pirelli-michelin-nokian-bridgestone-continental-goodyear [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2020-02-14 10:27:32 [post_modified_gmt] => 2020-02-14 09:27:32 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=689079 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Pneumatici estivi 2020, primi test di AutoBild: ecco i 20 finalisti, non c’è Pirelli

Il migliore è risultato il Michelin Pilot Sport 4

Nei test preliminari dei pneumatici estivi 2020 condotti da AutoBild, che hanno selezionato i 20 migliori modelli sulle prove di frenata, si classifica primo il Michelin Pilot Sport 4, seguito da Nokian Powerproof e Bridgestone Potenza S001. Fuori dai finalisti invece Pirelli.
Pneumatici estivi 2020, primi test di AutoBild: ecco i 20 finalisti, non c’è Pirelli

Nonostante manchi ancora un po’ all’arrivo dell’estate, la rivista tedesca AutoBild si è già portata avanti pubblicando i risultati dei test preliminari di pneumatici estivi della prossima stagione.

Partendo da un lotto complessivo di 50 modelli testati, solo i primi 20 nella misurazione delle performance nelle prove di frenata passano alla fase finale.

Prove di frenata da 80 km/h su asciutto e bagnato

Il test preliminare utile a fare la prima scrematura delle gomme estive 2020 ha previsto la verifica e misurazione dello spazio di arresto nella frenata da 80 km/h, sia sul bagnato che sull’asciutto. Le prove di AutoBild sono state condotte con pneumatici di dimensione 245/45 R18 100Y montati su Mercedes Classe E o Volvo S 90.

Pirelli fuori dalla top 20

Tra i 20 finalisti, come di consueto, ci sono i brand premium, ma non mancano anche seconde e terze linee dei produttori più importanti, come ad esempio la presenza dello Zeetex HP 200 VFM e quelle dei marchi Laufeen, secondo brand di Hankook, e di Maxxis. Nell’elenco dei primi 20 modelli di pneumatici estivi 2020 non c’è Pirelli che con il P Zero si è piazzata solo al 25° posto, anche se AutoBild specifica che, per questioni relative ai tempi di disponibilità sul mercato, il pneumatico della P lunga testato è in realtà superato dal nuovo modello P Zero 4 che, secondo la rivista tedesca, dovrebbe garantire un risultato migliore.

Il migliore è risultato il Michelin Pilot Sport 4

La classifica dei 20 modelli finalisti, in attesa delle altre prove che metteranno in esame tutta una serie di ulteriori parametri (comfort, maneggevolezza, resistenza al rotolamento, ecc.), vede piazzarsi in testa il Michelin Pilot Sport 4, con il minor spazio di arresto nella somma tra la frenata su bagnato e quella su asciutto, seguito dal Nokian Powerproof e dal Bridgestone Potenza S001, con quest’ultimo che è risultato il migliore su bagnato.

Pneumatici estivi 2020, primi test di AutoBild: ecco i 20 finalisti, non c’è Pirelli
4.8 (95%) 4 votes
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati