Ford Mustang Mach 1 ’69: l’iconica bellezza delle muscle car spinta a 1000 CV

Ford Mustang Mach 1 ’69: l’iconica bellezza delle muscle car spinta a 1000 CV

E' dotata di un V8 biturbo da oltre 1000 CV e circa 950 Nm di coppia

La mitica Mustang del '69 è stata completamente rivista dai geni di Classic Recreations dell'Oklahoma, portandola ora a 1000 Cv con un nuovo V8 e nuovi rinforzi per la meccanica. Design invariato, per un'icona di stile americana.
Ford Mustang Mach 1 ’69: l’iconica bellezza delle muscle car spinta a 1000 CV

Negli anni ’60, l’iconica Ford Mustang Mach 1 fu un vero e proprio successo, diede inizio ad una categoria di auto, uno stile di vita, una firma indelebile nel modo automobilistico degli Stati Uniti. Nel corso degli anni successivi arrivarono molte altre auto che cercarono di copiarne lo stile e le prestazioni, offrendo inoltre molto spazio al tuning, data la semplicità di quei motori e del loro funzionamento. Esistono ancora oggi moltissime officine nella costa ovest degli USA specializzate proprio nelle modiche su auto d’epoca di questo tipo, ma quello che vi racconteremo oggi ha davvero dell’eccezionale.

Nessuno si sarebbe mai aspettato una preparazione del genere, capace di far toccare i 1000 CV ad un’auto di questo tipo, con ormai quasi 50 anni sulle spalle. Questo è ciò che sono riusciti a ricreare i ragazzi di Classic Recreations dell’Oklahoma, mettendo le mani su una Mustang Mach 1 del ’69. L’auto era originariamente equipaggiata con un V8 da 290 CV, che i ragazzi hanno sostituito con un V8 Coyote dotato di due turbocompressori Garrett che, grazie ad una ECU sofisticata e interamente dedicata alla vettura in questione, è riuscito ad erogare la bellezza di 1000 CV tondi, eclissando in pieno l’attuale Shelby GT500 appena presentata.

Per l’occasione, la Mustang riceve anche dei pneumatici Michelin Pilot Sport 2 da 315 di impronta a terra, che si occuperanno di gestire l’enorme coppia sprigionata da questo motore, che dovrebbe aggirarsi intorno ai 950 Nm. Per adeguare tutta la meccanica, i preparatori si sono occupati di allestire l’auto con sospensioni coilover, doppie barre antirollio e freni Wilwood a sei pistoncini ad alte prestazioni. Grazie a dio, la carrozzeria non è stata modificata in alcun modo, se non restaurata allo stato originale. Sono stati apportati solo dei rinforzi a livello del telaio e nuovi cerchi da 18″ che rendono più moderno l’aspetto della mitica Mustang. Non sappiamo purtroppo nulla sulle prestazioni e nemmeno sui prezzi per l’elaborazione, ma ci aspettiamo un prezzo di almeno 60/90 mila dollari più il costo dell’auto originale.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati