Skoda Scala Style: Com’è & Come Va

Nuova Skoda Scala Style 2020: caratteristiche e prova su strada nel Com'è e Come Va

Nuova Skoda Scala: la prova completa nel Com'è & Come Va. Design, caratteristiche, motore, sensazioni di guida, prezzi e allestimenti

Nuova Skoda Scala: la nuova berlina compatta ispirata al concept Vision RS prende il posto della Rapid. Il design è accattivante e più sportivo, caratterizzato da linee nette. È comoda e spaziosa, con un bagagliaio sorprendente; è sicura, grazie alla ricca dotazione di ADAS (assistenti alla guida) e mette a disposizione dei passeggeri tanta tecnologia e numerose soluzioni intelligenti. Inoltre il motore 1.6 TDI con cambio automatico DSG garantisce consumi contenuti. Scopriamola insieme in questo Com’è & Come va!

Com’è fuori

Rispetto alla Rapid Spaceback la nuova Skoda Scala cresce nelle dimensioni: è lunga 4 m e 36 (+ 58 mm), larga 1 m e 79 (+ 87 mm) ed alta 1 m e 47 (+ 12 mm). Anche il passo aumenta di 47 mm arrivando a 2 m e 65. Il peso in ordine di marcia è di 1264 kg. Il frontale è caratterizzato dalla calandra single frame nera con cornice cromata affiancata dai fari full LED Matrix “Crystal Lighting” di forma trapezoidale; nella parte inferiore è presente un’unica presa d’aria che si estende fino alle due feritoie laterali, sopra cui sono posizionati i fendinebbia alogeni. Le fiancate sono attraversate da una nervatura che collega i gruppi ottici anteriori a quelli posteriori, sempre full led e dotati di indicatori di direzione dinamici di derivazione Volkswagen. Subito sopra si notano i montanti molto inclinati. Il posteriore, poi, assume un tocco di sportività grazie allo spoiler di colore nero e al nuovo lunotto allungato su cui campeggia la scritta SKODA a caratteri singoli al posto del classico logo, prima volta per un’auto di serie della casa boema. Da segnalare, infine, i bei cerchi opzionali da 18 pollici.

Com’è dentro

Gli interni della Skoda Scala offrono una buona qualità complessiva, con largo utilizzo di plastiche ben rifinite e dalle diverse texture. La parte superiore del cruscotto è morbida al tatto, mentre le parti inferiori sono in plastica dura con alcuni inserti lucidi, ben assemblati, anche se c’è qualche cigolio di troppo. Alcuni dettagli e le maniglie hanno, invece, un rivestimento cromato. La parte interna delle portiere è rivestita da un tessuto morbido che riprende quello dei sedili. Tutti i comandi sono intuitivi e facilmente azionabili dal conducente anche tramite il volante multifunzione, comodo da impugnare e dal giusto diametro. Dietro di esso spicca il virtual cockpit da 10,25 pollici dall’interfaccia personalizzabile, che ci fornisce in modo chiaro tutte le informazioni del computer di bordo insieme alla mappa del navigatore. Non mancano numerosi vani portaoggetti, con il cassetto passeggero refrigerabile, e due prese USB Type-C accanto allo spazio per riporre lo smartphone. Molto scenografico il tetto panoramico in vetro, che unisce visivamente parabrezza e lunotto posteriore. Infine, è da segnalare il comodo alloggiamento per l’ombrello all’interno della portiera del conducente.
Un unico appunto: sull’allestimento Style, l’intensità delle ventole del climatizzatore bi-zona può essere regolata soltanto dallo schermo touch dell’infotainment; avremmo preferito la classica manopola dell’allestimento base Ambition, più intuitiva ed immediata.

Com’è l’infotainment

L’infotainment della Skoda Scala, basato sulla piattaforma Columbus, si comanda dallo schermo centrale touch da 9,2 pollici, dall’ottima visibilità in ogni condizione e molto reattivo al tocco, alla pari di smartphone e tablet di ultima generazione. Il navigatore è efficace e la possibilità di avere la mappa sul virtual cockpit evita al guidatore di distogliere troppo lo sguardo dalla strada. È presente una sim integrata con tecnologia 4G per accedere ai servizi online. Sono di serie Android Auto, che funziona solo via cavo, ed Apple CarPlay, anche tramite bluetooth.

Bagagliaio e abitabilità

Il bagagliaio della Skoda Scala è sicuramente uno dei suoi punti di forza: con una capienza di 467 litri, che diventano ben 1410 abbattendo i sedili posteriori, si posiziona ai vertici della categoria ed è facile da caricare grazie allo scalino basso, che si azzera con il piano di carico variabile. Il Clever Pack opzionale offre anche una rete di fissaggio aggiuntiva posizionata sotto la cappelliera ed una presa da 12 V.
Le dimensioni della Skoda Scala garantiscono un’ottima abitabilità: sul divanetto posteriore tre posti c’è tanto spazio per due passeggeri, mentre il terzo, soprattutto se più alto di 1,75 m, potrebbe viaggiare scomodo a causa del tunnel centrale, dotato di bocchette per il clima e due prese USB di tipo C. I sedili anteriori, con regolazione anche del supporto lombare, sono comodi e avvolgenti e non affaticano neanche dopo viaggi lunghi.

Come va? Prova su strada e consumi

Per questa prova della nuova Skoda Scala abbiamo scelto il motore 1.6 turbo diesel Euro 6d-Temp, da 115 CV e 250 Nm di coppia massima, abbinato al cambio automatico DSG doppia frizione a 7 rapporti. Il 4 cilindri sovralimentato è molto pacato sotto i 2000 rpm, oltre i quali diventa più brillante, ma non entusiasma nelle prestazioni. La coppia inizia a spingere in maniera lineare fino a circa 3200 rpm, dove si ha anche il picco di potenza di 115 CV, scaricati sulle ruote anteriori, e si arriva a 100 km/h da fermi in 10,1 secondi. A seconda dello stile di guida il rodato cambio DSG a doppia frizione sceglie quando innestare la marcia successiva ed è molto veloce e affidabile. L’abitacolo è ben insonorizzato, anche a velocità autostradali. Lo sterzo è morbido e non eccessivamente diretto, e rende piacevole e rilassata la guida insieme alle sospensioni dalla taratura comfort, che assorbono in maniera ottimale le asperità del fondo stradale nonostante i cerchi da 18”, garantendo allo stesso tempo un’ottima tenuta. Tanti gli ADAS di livello 2 di serie, tra cui mantenimento di corsia e frenata automatica d’emergenza che sono, però, un po’ invasivi. Utilissimi il Side Assistant, che ci avvisa del sopraggiungere di un altro mezzo con un led giallo ben visibile sugli specchietti laterali, e l’Adaptive Cruise Control, che regola la velocità in funzione di quella del veicolo che ci precede, fino a fermare completamente la vettura.
Per quanto riguarda i consumi abbiamo riscontrato una media di 15 km/l (pari a 6,6 l/100 km) su percorso misto. Su strade extraurbane e autostrade abbiamo superato i 19 km/l (5,2 l/100 km), mentre in città la media si è abbassata a circa 12 km/l (8,2 l/100 km).

Gli allestimenti

La nuova Skoda Scala è disponibile in quattro allestimenti:

  • Ambition, il base, che offre cerchi in lega da 16”, fari a LED non adattivi e display infotainment da 8 pollici.
  • Style, con cerchi da 17”, virtual cockpit e fari adattivi.
  • Sport, con sedili e volante sportivi e pedaliera in alluminio.
  • Sport Monte Carlo, per i guidatori più smaliziati, con dettagli dedicati di colore nero e un assetto ribassato di 15 mm.

Tutti gli allestimenti, ad eccezione dello Style, possono essere richiesti in versione G-TEC, con alimentazione a gas metano.

Quanto costa?

I prezzi della nuova Skoda Scala partono da 19.960 € per il modello Ambition con motore 1.0 a benzina fino ad arrivare ai 25.130 € della Sport Monte Carlo G-TEC. L’allestimento Style ha un prezzo di partenza di 23.860 € e per portarsi a casa l’esemplare della prova, praticamente full optional, si arriva a circa 30.000 €.

 

Pro e Contro

Ci PiaceNon Ci Piace
Dotazione tecnologica. Capacità bagagliaio. Comfort generale.Troppo rollio. Regolazione intensità climatizzatore

 

La Pagella di Motorionline

 

Motore:★★★½☆ 
Ripresa:★★★½☆ 
Cambio:★★★★½ 
Frenata:★★★½☆ 
Sterzo:★★★½☆ 
Tenuta di Strada:★★★★☆ 
Comfort:★★★★☆ 
Posizione di guida:★★★★☆ 
Dotazione:★★★★½ 
Qualità/Prezzo:★★★½☆ 
Design:★★★½☆ 
Consumi:★★★★½ 

Leggi altri articoli in Com'è & Come Va

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati