Blocco Euro 6 diesel: Nordio “Non ha portato a nessun risultato”

Blocco Euro 6 diesel: Nordio “Non ha portato a nessun risultato”

L'ad di Volkswagen Group Italia su uno dei temi del momento

L'amministratore delegato del gruppo tedesco critica il blocco dei diesel Euro 6: "Le misure di emergenza per ridurre l'impatto ambientale van fatte con approfondita conoscenza scientifica"
Blocco Euro 6 diesel: Nordio “Non ha portato a nessun risultato”

Il blocco dei diesel Euro 6 ha creato moltissime polemiche e tanti disagi, anche per chi aveva acquistato un’auto nuova e non pensava di dover avere a che fare con questi stop. Invece, alcune amministrazioni comunali (Roma su tutte) ha pensato di risolvere i problemi ambientali anche con questo provvedimento, risultato alla fine piuttosto inutile per il raggiungimento dello scopo.

Blocco Euro 6 diesel, le parole di Massimo Nordio

La situazione è stata analizzata da Massimo Nordio, amministratore delegato di Volkswagen Group Italia: “È comprensibile la messa in campo di misure di emergenza per ridurre l’impatto ambientale dove la qualità dell’aria è peggiore ma va fatta una approfondita conoscenza scientifica – le sue parole all’Ansa – Impedire la circolazione del diesel Euro 6 non ha portato nessun risultato se non quello di creare forti perturbazioni tra la gente”.

Il dirigente del marchio tedesco parla anche dei blocchi del traffico totali, come quello messo in atto a Milano un paio di domeniche fa: “Possono avere un effetto ma bisogna pensare ad un coordinamento tra l’autorità centrale e le amministrazioni locali al fine di adottare una politica coerente ed omogenea”.

Le auto elettriche ed ibride

L’elettrificazione è un tema chiave a livello ambientale e le case automobilistiche stanno presentando numerosi modelli elettrici ed ibridi, per rispettare le nuove norme sulla CO2. “Le auto elettriche sono a zero emissioni quando sono utilizzate e non hanno un motore a scoppio mentre le ibride bruciano comunque benzina dando, come vantaggio, solo una maggiore efficienza”.

“Esistono differenti tipologie di ibrido – ha poi concluso – a partire dal full hybrid, passando per il mild fino al più efficiente plug in hybrid quello con la spina per intenderci, che ha anche il vantaggio di consentire alle auto di viaggiare in modalità full electric per qualche decina di chilometri”.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati