IED Tracy: il prototipo elettrico per il Salone di Ginevra 2020

IED Tracy: il prototipo elettrico per il Salone di Ginevra 2020

Propone un'inedita configurazione dell'abitacolo

La IED Tracy verrà portata tra due settimane al Salone di Ginevra 2020 ed è il prototipo di un veicolo elettrico a quattro ruote motrici, realizzato dagli studenti dell'Istituto Europeo Design, con alcune soluzioni innovative
IED Tracy: il prototipo elettrico per il Salone di Ginevra 2020

L’IED Tracy sarà una delle novità al Salone di Ginevra 2020, aperto al pubblico dal 5 al 15 marzo prossimi. È una concept car di un veicolo elettrico a quattro ruote motrici, nata dagli studenti del Master in Trasportation Design dell’Istituto Europeo di Design. “Abbiamo puntato su una ricerca libera di superare i vincoli del mercato, con l’intento di intercettare nuovi target – le parole di Paola Zini, direttore IED Torino – anticipando soluzioni coraggiose per nuovi sistemi di trasporto intelligente del futuro”.

Le caratteristiche della IED Tracy

Questo prototipo è lungo 3,74 metri e largo 2,20 metri e può ospitare fino a sei persone. La sezione inferiore robusta e grintosa, con passaruote pronunciati che lasciano intravedere gli ammortizzatori, mentre quella superiore è più morbida. Anteriormente e posteriormente, due roll-bar avvolgono e proteggono l’abitacolo, mentre i portapacchi consentono il trasporto di zaini e sacche.

L’interno dell’abitacolo è stato realizzato con materiali sostenibili, come le fibre biodegradabili per i rivestimenti, con il sedile del conducente in posizione centrale ed i cinque posti per i passeggeri in stile ‘lounge’. Per questo motivo il veicolo è asimmetrico anche esternamente, con l’accesso per il conducente sul lato sinistro e l’ingresso a sinistra per i passeggeri.

L’unità elettrica della IED Tracy

La IED Tracy è dotata di un doppio pacco batteria e di una propulsione full electric, con bassi livelli di emissioni e inquinamento acustico. Non sono state rese note le specifiche riguardanti la potenza del motore e l’autonomia.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati