Pagani Imola, omologata per la strada ma nata in pista [VIDEO]

La nuova hypecar verrà prodotta in soli 5 esemplari già tutti venduti a 5 milioni di euro + IVA

La nuova hypercar emiliana è pronta per i soli 5 fortunati clienti. L'ultima creatura di Horacio Pagani promette prestazioni mai viste per una Pagani di serie. Ecco tutte le informazioni in attesa del debutto al Salone di Ginevra 2020.

Il mio nome è leggenda

Un circuito a cui dare del Lei: Imola. I piedi più pesanti del mondo del motorsport mettono sempre questa pista nella propria lista personale di tracciati preferiti. Un circuito che ha regalato gioie e dolori a tutti gli appassionati del mondo dei motori e che affascina ancora oggi come un tempo. A tal punto che Horacio Pagani, fondatore del Brand Pagani Automobili, ha utilizzato questo leggendario nome per la sua ultima creatura. Nasce così Pagani Imola, la nuova hypercar emiliana omologata per la strada ma sviluppata su pista; quella di Imola per l’appunto. Discendente diretta della Pagani Huayra che, come la Huayra BC, si avvale di appendici mobili con funzione di aerofreno… giusto per entrare al limite in curva e ritardare la frenata il più tardi possibile.

Un design da astronave

Il look è di quelli corsaioli: la Pagani Imola trasuda motorsport da ogni punto di vista. Si mette a dieta rispetto alla derivata Huayra per raggiungere un peso forma di 1.246 kg (pensate che è stato studiato un nuovo metodo di verniciatura che taglia di 5 kg il suo peso). Tutto il suo design è funzionale per andare forte tra i cordoli: un enorme alettone posteriore, estrattore dell’aria dorsale, passaruota allargati, minigonne, prese d’aria maggiorate. Tutto viene esagerato nello stile della nuova Pagani Imola per renderla sia leggera sia agile nei cambi di direzione nonostante le sue dimensioni non siano proprio da sportiva compatta con 4,85 metri di lunghezza e 2,04 metri di larghezza. Se siete rimasti affascinati dal suo look, aspettate di scoprire la scheda tecnica ma non fatevi illusioni: la Pagani Imola verrà prodotta in soli 5 esemplari al prezzo di 5 miliodi di euro (+ IVA) cadauna già tutte vendute. Se saremo fortunati, forse, la vedremo al Salone di Ginevra 2020.

Prodigio della tecnica

Quasi tutta Made in Italy. Quasi. Perché il cuore pulsante dell’ultima belva di Horacio è il super affidabile, quanto mostruoso, Mercedes-AMG V12 M158. Ovviamente questo V12 aspirato di 6.0 litri viene ancora migliorato rispetto alla versione equipaggiata dalla Pagani Huayra perché qui la potenza cresce a 827 CV e 1.100 Nm di coppia. Con così tanta potenza anche i freni in materiale composito sono stati modificati per permetterne un utilizzo più prolungato e sicuro in pista. Se ve lo siete persi, guardate il video di presentazione della nuova Pagani Imola 2020 qui sotto… la voce narrante è nientemente quella del padre dell’ultima hypercar: Horacio Pagani, chapeau Maestro.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati