Pininfarina, alla Triennale di Milano si aprono i festeggiamenti per i 90 anni

Pininfarina, alla Triennale di Milano si aprono i festeggiamenti per i 90 anni

Nuovi progetti nel mondo dell’auto, dell’architettura e del design

Pininfarina ha ufficialmente dato il via alle celebrazioni dei suoi 90 anni con una mostra temporanea alla Triennale di Milano
Pininfarina, alla Triennale di Milano si aprono i festeggiamenti per i 90 anni

Sono iniziati ufficialmente, con una conferenza e un’esibizione temporanea presso la Triennale di Milano, i festeggiamenti per i 90 anni di Pininfarina, solamente il primo di una serie di eventi che porteranno fino al prossimo 22 maggio, giorno esatto della fondazione avvenuta nel 1930. La Triennale di Milano è una delle istituzioni italiane più rinomate nel campo della cultura della moda e del design, per cui si tratta di un palcoscenico particolarmente adatto ad un marchio che rappresenta da decenni una delle eccellenze della produzione e della creatività del nostro Paese.

90 Anni di Pininfarina in una mostra temporanea

In occasione della conferenza stampa, Pininfarina ha festeggiato i suoi 90 anni con un’esibizione temporanea composta, tra modellini ed esemplari reali, da alcune delle opere più significative della storia dell’azienda piemontese. Solamente per quanto riguarda il settore automobilistico, accompagnata all’esterno del Palazzo dell’Arte dall’ultima creazione Battista, troviamo anche la Cisitalia del 1947, una berlinetta a due posti talmente celebrata da essere stata esposta al Museo dell’Arte Moderna di New York permanentemente. Troviamo poi la Ferrari 250 Le Mans del 1965, costruita in appena sedici esemplari. Famosissima, poi, è la Ferrari Modulo, una berlinetta prototipo che incarna in sé l’essenza del design del 1970, realizzata sul telaio della 512S. Arrivando a tempi più recenti, nel 2005 esce la Maserati Birdcage 75th, una supercar nel senso più classico del termine con un design futuristico e il motore V12 del Tridente da ben 700 Cv di potenza.

Pininfarina non è solo auto

Come però molti dei nostri lettori probabilmente già sapranno, Pininfarina non è solamente auto. Soprattutto negli ultimi anni la casa torinese si è lanciata in collaborazioni e progetti a volte anche molto ambiziosi. Si parte ad esempio dalla collaborazione per il design di interni con la friulana Snaidero, che ha portato alla creazione di opere come l’Acropolis, una cucina supertecnologica del 2003 in puro stile high-tech. All’esposizione temporanea ha trovato posto anche la famosa Torcia Olimpica di Torino 2006, ma i progetti più grandi in assoluto di Pininfarina nel nuovo millennio ora si rivolgono all’architettura. Dopo aver creato gli interni dello Juventus Stadium di Torino, la casa ha creato la Torre Cyrela di San Paolo in Brasile nel 2018, senza dimenticare la torre di controllo dell’aeroporto di Istanbul nello stesso anno. L’ultima opera, annunciata ufficialmente proprio questa mattina, sarà un complesso residenziale di lusso in Costa del Sol, in Spagna. Solamente l’ultima idea di un’eccellenza italiana che si avvicina a grandi passi al suo primo secolo di vita.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati