Renault Morphoz: la nuova concept elettrica che cambia forma [FOTO e VIDEO]

Può raggiungere fino a 700 chilometri di autonomia

La Renault Morphoz è il nuovo prototipo elettrico della casa della Losanga, con la possibilità di cambiare le sue dimensioni attraverso un'infrastruttura automatizzata, passando dalla versione City a quella Travel

Il Salone di Ginevra 2020 è stato annullato, ma le case stanno presentando le loro novità previste per l’appuntamento svizzero. È il caso della Renault Morphoz, la nuova concept car elettrica, che incarna la visione del futuro della mobilità per il marchio della Losanga. La caratteristica più inedita è la possibilità di modulare la lunghezza della vettura, a seconda della situazione.

Come si trasforma la Renault Morphoz

Basata sull’inedita piattaforma modulare elettrica CMF-EV, la Renault Morphoz si ‘trasforma’ in due versioni, quella corta City e quella lunga Travel. Il tutto attraverso un’infrastruttura completamente automatizzata, per poter montare e smontare il ‘Travel Extender’, una batteria supplementare da 50 kWh, che permetterebbe di passare da 400 a 700 chilometri di autonomia.

La vettura è dotata di alcune parti scorrevoli per passare tra queste versioni: una tra il primo ed il secondo volume per alloggiare questo modulo batterie supplementare, un altro è l’avanzamento della griglia anteriore e, infine, anche la coda arretra per aumentare lo spazio di chi si siede dietro.

Le caratteristiche della Renault Morphoz

L’innovativa architettura della piattaforma consente al veicolo di disporre di un passo lungo, con ruote dislocate nei quattro angoli, sbalzi ridotti e un pianale piatto. In presenza di una batteria più sottile, la piattaforma CMF-EV permette di progettare veicoli più bassi rispetto al manto stradale, con un tetto meno alto. Il cofano del motore accorciato, invece, consente di allungare l’abitacolo ottenendo, così, una linea più elegante.

Entrando nell’abitacolo, il motore elettrico installato nella piattaforma CMF-EV, meno voluminoso del motore termico, permette di assottigliare e far avanzare la plancia, liberando più volume per i vani portaoggetti e più spazio per i passeggeri, in particolare a livello di raggio alle ginocchia al posteriore. L’assenza del tunnel della trasmissione dà anche la possibilità di inserire un pianale piatto per lasciare più spazio alle gambe.

La guida autonoma di livello 3

La Renault Morphoz è dotata di tecnologia per raggiungere il livello 3 di guida autonoma. Questo consente al conducente di togliere le mani dal volante, delegando al veicolo la guida in un certo numero di situazioni stabilite e su strade autorizzate.

Il veicolo, infatti, è in grado di gestire la distanza rispetto a chi lo precede, mantenersi nella carreggiata anche in curva e destreggiarsi nel traffico intenso. Ma il conducente deve essere in grado di riprendere in mano la situazione molto velocemente su richiesta del sistema.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Auto

Renault Captur 2020 | Com’è & Come va

Renault Captur 2020: ecco la prova su strada video con la nostra recensione e pagelle
La puntata del nostro consueto Com’è e Come va è dedicata alla nuova Renault Captur 2020. Un’auto capace di scalare
Auto

Renault Clio 2020 | Com’è & Come Va

Renault Clio 2020 TCe 130 CV Initiale Paris: la nostra prova su strada
Renault Clio. La citycar più venduta d’Europa nonché la straniera più venduta in Italia cresce ancora, arrivando alla sua quinta