Porsche 911 giura fedeltà al motore a combustione: non diventerà mai solo elettrica

Porsche 911 giura fedeltà al motore a combustione: non diventerà mai solo elettrica

Ibrida plug-in si, ma senza mai abbandonare il benzina

La Porsche 911 continuerà a proporre motori a benzina e non si trasformerà mai solamente in veicolo elettrico. Tuttavia nell'imminente futuro arriverà una versione ibrida plug-in.
Porsche 911 giura fedeltà al motore a combustione: non diventerà mai solo elettrica

L’amministratore delegato di Porsche, Oliver Blume, spiega che la gamma della Casa di Zuffenhausen diventerà sempre più elettrificata, ma rassicura sul fatto che la 911 non si trasformerà mai in una vettura esclusivamente elettrica. 

Blume: “La 911 avrà sempre motori a benzina”

Blume ha affermato che i motori a combustione interna continueranno a ricoprire un ruolo importante per Porsche anche negli anni a venire. “Circa il 50% dei modelli Porsche potrebbe essere proposto con motore elettrico o ibrido entro il 2025”, spiega il CEO del marchio tedesco, “tuttavia, Porsche offrirà sempre motori a combustione, in particolare sulla 911. Ma non possiamo fermare l’avanzata della mobilità a trazione elettrica”.

Si lavora però alla Porsche 911 ibrida plug-in

Mentre una Porsche 911 elettrica non è in programma, il marchio tedesco sta lavorando a una versione ibrida plug-in dell 911 che, come anticipato da Blume, sarà la 911 più potente di sempre. In attesa di conoscerne i dettagli, si vocifera che la 911 elettrificata possa montare il sei cilindri turbo affiancato da un motore elettrico da 138 CV, vale a dire lo stesso powertrain che equipaggia la Panamera 4 E-Hybrid. Inoltre la Porsche 911 ibrida offrirà anche la possibilità di percorrere brevi distanze in modalità full electric.

Rassicurazioni sui livelli occupazionali

Parlando del futuro di Porsche, Blume ha anche dichiarato che l’azienda non ha pianificato alcuna riduzione della forza lavoro nei prossimi anni, a differenza di altre Case tedesche come BMW, Daimler e Audi che hanno annunciato il taglio di migliaia di posti di lavoro. “Grazie a mobilità elettrica, motori e veicoli elettrici abbiamo sviluppato nuove opportunità e creato 2.000 nuovi posti di lavoro presso la nostra sede. – ha spiegato Blume – Non intendiamo fare licenziamenti nei prossimi anni”.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati