Renault: le strategie elettriche del gruppo francese [VIDEO]

Renault: le strategie elettriche del gruppo francese [VIDEO]

Le parole del direttore dei veicoli elettrici Normand

Renault pensa al futuro dell'elettrico e parla della sua strategia a zero emissioni per il futuro, con anche uno sguardo alla sostenibilità delle batterie. Le parole del direttore dei veicoli elettrici Gilles Normand
Renault: le strategie elettriche del gruppo francese [VIDEO]

L’elettrificazione è il tema più caldo nel mondo auto e Renault è già da un po’ di tempo che è al lavoro in questo settore, tra auto elettriche ed ibride. La casa della Losanga ha presentato numerose novità sul tema in tempi recenti: la rinnovata Zoe, la concept Morphoz e la versione a zero emissioni della Twingo. Ma sono attesi tanti altri modelli nei prossimi due anni.

Le strategie spiegate da Gilles Normand

È il direttore dei veicoli elettrici del gruppo transalpino Gilles Normand a parlare della strategia sulle vetture a zero emissioni da parte della Losanga. “L’obiettivo è coprire più segmenti e più utilizzi in Europa – le sue parole – Nel 2017 coprivamo circa il 30% del mercato e la nostra intenzione è quella di giungere, entro il 2022, all’80% degli utilizzi”.

L’ultima presentazione è stata la Renault Morphoz, il prototipo basato sulla nuova piattaforma elettrica costruita nell’ambito dell’Alleanza, la CMF-EV. Quest’ultima garantisce uno spazio maggiore nell’abitacolo, “grazie ai pianale piatto ed al vano motore molto compatto”, così come la flessibilità e la compatibilità con la guida autonoma.

Inoltre, è in corso una sperimentazione sull’Isola di Porto Santo, nell’Arcipelago portoghese di Madeira, per studiare un utilizzo per una seconda vita delle batterie di Kangoo Z.E. e Zoe. E rendere, quindi, più sostenibile il processo di vita delle vetture elettriche.

La Renault Morphoz

La Renault Morphoz è la nuova concept car elettrica, presentata al ‘virtuale’ Salone di Ginevra 2020, con la particolarità di poter modulare la lunghezza della vettura, a seconda della situazione e dell’utilizzo, passando da 400 a 700 chilometri di autonomia, con una batteria supplementare.

Questo modello, inoltre, è dotato di tecnologia per raggiungere il livello 3 di guida autonoma. Questo consente al conducente di togliere le mani dal volante, delegando al veicolo la guida in un certo numero di situazioni stabilite e su strade autorizzate.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati