McLaren: anche l’erede della P1 sarà ibrida?

McLaren: anche l’erede della P1 sarà ibrida?

L'arrivo della nuova supercar è previsto per il 2024

Non è ancora il momento per una McLaren interamente elettrica: stando alle parole del CEO della Casa di Woking, infatti, l'erede della P1 potrebbe continuare con il powertrain ibrido.
McLaren: anche l’erede della P1 sarà ibrida?

Poco dopo l’annullamento del Salone di Ginevra, l’amministratore delegato di McLaren Mike Flewitt ha dichiarato che le sue auto continueranno ad essere equipaggiate con motore endotermico per i prossimi anni. Parlando dell’erede della P1, Flewitt ha affermato “Non abbiamo ancora annunciato quale sarà il motore della futura supercar, c’è buona probabilità che possa trattarsi di un motore ibrido“. Ha espresso, poi, la sua opinione riguardo le vetture elettriche con pregi e difetti: “Mi piacciono le EV. Le ho guidate molto negli ultimi tempi e penso che per un utilizzo regolare siano ottime per la loro reattività e le incredibili performance. Il vero problema sono i tempi di ricarica veramente limitanti. Prendiamo come esempio la 765LT (versione “estrema” della McLaren 720S ndr): parecchi dei nostri clienti la usano in pista. Se si trattasse di una vettura elettrica probabilmente potrebbero utilizzarla solo 30 minuti per poi doverla collegare fino al giorno successivo. Una situazione tutt’altro che allettante.”

Motori ibridi vietati dal 2035 nel Regno Unito?

Recentemente il governo inglese ha annunciato di voler vietare la vendita di tutti i veicoli diesel, benzina e ibridi a partire dal 2035. A tal proposito, Flewitt ha rivelato che McLaren ha intenzione di unirsi ad altri brand automobilistici per cercare di far escludere i veicoli ibridi da questa legge.  Indipendentemente dal fatto che le pressioni da parte delle case si rivelino efficaci, il CEO McLaren ha affermato che i veicoli ibridi continueranno comunque ad essere venduti nei mercati al di fuori di quello inglese. “Ci saranno grandi differenze a livello geografico, con mercati come quello della Cina che farà forti pressioni, mentre altri prenderanno più tempo. Penso che, in previsione, il motore ibrido continuerà ad essere prodotto per i prossimi 20 o 30 anni”.

 

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati