Mercato auto: a febbraio in Europa flessione del -7,2 %

Mercato auto: a febbraio in Europa flessione del -7,2 %

Prosegue l'andamento negativo del settore

I dati relativi alle immatricolazioni in Europa nel mese di febbraio fanno registrare una contrazione del 7,2%, con cali che coinvolgono tutti e cinque i principali mercati del Vecchio Continente.
Mercato auto: a febbraio in Europa flessione del -7,2 %

Anche il mese di febbraio registra numeri negativi per il mercato europeo dell’auto con un calo delle immatricolazioni che, secondo i dati diffusi da ACEA (Associazione europea dei costruttori), nel Vecchio Continente è stato del -7,2% rispetto ad un anno fa. 

La flessione della domanda, spiega ACEA, è legata ad “una combinazione di fattori, tra cui modifiche alle tasse sui veicoli in vari Paesi dell’Ue (che hanno fatto anticipare le immatricolazioni a dicembre), l’indebolimento delle condizioni economiche globali e l’incertezza tra i consumatori”.

Effetti del coronavirus li vedremo da marzo in avanti

Prevedendo un forte calo delle immatricolazioni nel mese di marzo per gli effetti della pandemia da coronavirus, che ha costretto molti costruttori a sospendere la produzione, sul calo di febbraio pesano i medesimi problemi già emersi sull’andamento di gennaio. Nel cumulato dei primi due mesi del 2020 le immatricolazioni in Europa sono scese del 7,3% e le stime per il futuro non fanno ben sperare, in particolare in Italia dove l’Unrae prevede nell’anno in corso una possibile contrazione del mercato automobilistico di almeno il 15%.

Germania col calo più marcato tra i cinque principali mercati

A febbraio, così come nei primi due mesi dell’anno, tutti i cinque maggiori mercati europei, che insieme rappresentano il 70% delle vendite europee, sono in calo. La peggiore nel mese di febbraio è la Germania con un -10,8%, seguita da Italia (-8,8%), Spagna (-6%), Regno Unito (-2,9%) e Francia (-2,7%). Situazione simile prendendo in esame le immatricolazioni di gennaio e febbraio: Germania -9%, Francia -7,8%, Italia -7,3%, Spagna -6,8% e Regno Unito -5,8%.

FCA in calo

Guardando alle performance dei costruttori, a febbraio si registra un calo delle immatricolazioni da parte di Fiat-Chrysler con una flessione del -6,9%. Nonostante il segno negativo di FCA risultano in crescita i marchi Fiat (+1,6%) e Lancia (+1,8%), mentre sono fortemente negativi i dati di Jeep (-32,6%), Alfa Romeo (-21,5%) e Maserati (-50,4%).

Gruppo Volkswagen -4,4%, Gruppo BMW +2,1%, Daimler -11,9%

I costruttori tedeschi hanno andamenti contrastanti. Il Gruppo Volkswagen registra una flessione del -4,4%, con cali dei brand Volkswagen (-9,7%), Audi (-4,6%) e Skoda (-3,6%). In crescita invece Porsche (+69,6%) e Seat (+8,4%), così come i marchi di extra lusso Bugatti, Bentley e Lamborghini (+18,5%). Il Gruppo BMW cresce del +2,1%, con aumento delle immatricolazioni del marchio dell’Elica (+4,1%) e flessione del -5,8% invece per Mini. Flessione significativa per Daimler con un -11,9%, con Mercedes che registra un calo del -3,8% e Smart che vede crollare le immatricolazioni a -50,5%.

Costruttori francesi

Guardando alle Casa automobilistiche francesi il Groupe PSA perde l’8,5% nel mese con il calo di Opel (-20,9%), Peugeot (-4,9%) e Citroen (-5,1%), mentre è in controtendenza DS con addirittura un +106,5%. Anche il gruppo Renault è in calo con un -14,1% complessivo, con il marchio della Losanga che perde il 7,1%, così come sono in discesa Dacia (-26,9%), Lada (-60,4%) e Alpine (-82,7%).

In calo Ford e Jaguar Land Rover

Non vanno meglio le cose per Ford che vede le immatricolazioni di febbraio 2020 scendere del 20%. Pressoché stabile Volvo con un +0,5%, mentre performance negative sono state registrate da gruppo Jaguar Land Rover con un calo del 13,5%, con -31% di immatricolazioni per Jaguar e -2,2% per Land Rover.

Sale Toyota, stabile Hyundai

Tra i costruttori asiatici sorride Toyota con un incremento del +12,7%, mentre il gruppo Hyundai registra una flessione dello 0,3% con un -0,5% del marchio Hyundai e un +1,2% di Kia. Segno negativo anche per Mazda (-30,7%), Honda (-25,7%), Mitsubishi (-7,6%) e Nissan (-5,2%).

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati