Skoda Scala Spider: la hatchback diventa cabrio [FOTO e VIDEO]

Direttamente da Skoda Academy i giovani designer pubblicano i primi bozzetti di una versione cabrio di Skoda Scala

Abbiamo da poco provato a fondo nella nostra rubrica video “Com’è & Come va” la nuova Skoda Scala ma ora la proposta che arriva dagli studenti di Skoda Academy è ardita quanto accattivante.

Scala “En plein air”

Così come già successo per la Skoda Karoq la storia si ripete e arriva un altro concept. Questa volta a perdere il tetto sotto la matita dei giovani designer è la Skoda Scala che viene modificata per diventare una cabrio a tutti gli effetti. Come possiamo vedere dalla gallery e dal video i rendering sono in stato avanzato e ci mostrano la Skoda Scala spider a due posti secchi con un posteriore rivisto radicalmente dove troviamo due gobbe dietro ai sedili che fanno molto Porsche 911 Speedster. A sottolineare la vocazione sportiva c’è il diffusore posteriore con il terminale di scarico esagonale annegato nel mezzo oltre a cerchi di lega con disegno specifico della versione RS.

Abitacolo di serie

La berlina compatta trasformata in versione cabrio cambia meno negli interni dove la plancia e lo schermo dell’infotainment, bocchette per l’aria e comandi climatizzatore rimangono piuttosto fedeli all’impostazione della Skoda Scala attualmente a listino. Per ora possiamo solo ammirare i bozzetti creati dai giovani designer di Skoda e aspettare la one-off in uscita per giugno 2020.

Scopri le Offerte



    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati

    Auto

    Skoda Kamiq G-Tec 2020 | Com’è & Come Va

    Skoda Kamiq 2020: la nostra prova su strada della versione G-Tec Ambition a Metano
    Nuova Skoda Kamiq G-TEC. Ospite del nostro Com’è & Come Va è l’ultima (ma non la meno importante) arrivata della