BMW Shooting Brake: oltre ai SUV c’è di più [CONCEPT]

BMW Shooting Brake: oltre ai SUV c’è di più [CONCEPT]

BMW: il concept di una Shooting Brake per controbattere ai SUV

BMW Shooting Brake: oltre ai SUV c’è di più [CONCEPT]

Prima c’erano le berline e le coupè che si contendevano il mercato Automotive cercando di convincere gli acquirenti tramite un design ricercato, sportivo o elegante, tramite prestazioni ed efficienza grazie all’ultima tecnologia inserita nell’abitacolo o nel motore. Poi sono arrivati i SUV e hanno fatto man bassa.

C’è però chi guarda ancora con interesse alle vecchie best seller del mercato, come l’artista ucraino Vladimir Panchenko che ha preso una BMW Z3 Coupé e gli ha dato una sua moderna interpretazione, dotandola cosi di una linea sportiva ma anche di un grande bagagliaio e di una coda lunga a mo’ di shooting brake, perlomeno per controbattere alle capacità di carico dei SUV, uno dei loro punti forti (non di tutti).

Se la analizziamo all’esterno, la BMW Shooting Brake adotta fari oblunghi ed eleganti che sono in parte ispirati a quelli della Serie 8. Nella parte inferiore sono presenti ampie prese d’aria attraversate da una barra cromata che solca per intero la calandra dell’auto. Poco più sopra ecco la griglia del radiatore, il doppio rene non è stata ingrandito e rimane di dimensioni contenute. Il profilo ha linee scolpite e finestrature strette. I grandi cerchi grigio satinato nascondono imponenti dischi freno con pinze rosse. La parte posteriore, invece, ricorda il B-SUV X2 con luci allungate e un lunotto piuttosto verticale.

Photo credits Vladimir Panchenko

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

1 commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. Fabio

    22 Marzo 2020 at 13:13

    Bruttissima.

Articoli correlati