Coronavirus: slitta il pagamento del Bollo Auto. Ecco cosa succede

Coronavirus: slitta il pagamento del Bollo Auto. Ecco cosa succede

Regione Piemonte, Emilia Romagna e Lombardia posticipano il pagamento della tassa automobilistica. Ecco cosa succede

Coronavirus: slitta il pagamento del Bollo Auto. Ecco cosa succede

La tassa automobilistica è di competenza delle Regioni e delle Province Autonome così le singole Amministrazioni potrebbero decidere in autonomia una nuova data per il saldo del tributo dovuto. Vediamo assieme la situazione.

Slittamento?

Il DL “Cura Italia” non ha menzionato il pagamento del bollo auto ma le singole Regioni e Province Autonome possono far slittare il pagamento e richiedere la rateizzazione di questo tributo che pesa molto sulle tasche di tutti. Così l’associazione UNASCA (associazione nazionale degli studi di consulenza automobilistica e delle autoscuole) ha chiesto al Governo di rimediare alla dimenticanza rinviando il saldo del bollo auto sia ai comuni cittadini sia alle aziende; indipendentemente dalla loro grandezza. Ovviamente senza alcun aggravio di costi per il ritardato pagamento.

Piemonte, Emilia Romagna e Lombardia

La Regione Piemonte si sta muovendo in autonomia in questo senso e l’Assessore regionale all’Industra, Andrea Tronzano ha annunciato che la Giunta voterà per la sospensione dei pagamenti del bollo auto di febbraio, marzo, aprile e maggio per riprendere da giugno. Per la Regione Emilia Romagna è già realtà. L’Assessore al bilancio, personale, patrimonio, riordino istituzionale, Paolo Calvano ha dichiarato che “la Regione Emilia-Romagna ha la possibilità di agire direttamente su questa tassa e abbiamo deciso di procrastinarne il pagamento per risparmiare ai contribuenti un ulteriore motivo di difficoltà, soprattutto in considerazione delle ripercussioni che stanno già subendo non solo sotto l’aspetto sanitario ma anche dal punto di vista economico e sociale”. L’Assessore al bilancio ha concluso dicendo che “sono giorni e settimane difficili. Questa misura agevola cittadini e imprese coinvolti nell’emergenza Covid-19, in analogia con le norme nazionali che hanno prorogato i pagamenti delle imposte statali al 31 maggio”. In queste ore si è aggiunta anche la Regione Lombardia che sospende le tasse regionali fino al 31 maggio senza nessuna sanzione per bollo auto e Irap. A stabilirlo la delibera approvata dalla Giunta regionale su proposta del Presidente Attilio Fontana di concerto con l’Assessore regionale al Bilancio, Finanza e Semplificazione, Davide Caparini che spiega: “Il provvedimento riguarda gli adempimenti tributari e i termini dei versamenti che scadono nel periodo compreso tra l’8 marzo 2020 e il 31 maggio 2020 per chi ha il domicilio fiscale, la sede legale o la sede operativa in Lombardia, limitatamente all’IRAP, addizionale regionale IRPEF, Bollo Auto, Ecotassa e Tassa sulle Concessioni (tributi regionali non amministrati in Convenzione con l’Agenzia delle Entrate). Gli adempimenti e i versamenti sospesi, potranno essere regolarizzati, senza applicazione di sanzioni ed interessi, in un’unica soluzione entro il 30 giugno 2020. Non è previsto il rimborso di quanto eventualmente già versato”. Caparini aggiunge che “in caso l’emergenza si protrarrà, prenderemo nuovi provvedimenti di proroga”. È quindi sospeso il pagamento dei tributi fino al 31 maggio. Per saperne di più la pagina di riferimento è quella dei Tributi del Portale di Regione Lombardia.

Dare il “buon esempio”

In questo momento dove aziende e cittadini subiscono forti limitazioni all’utilizzo dei propri veicoli è bene che quel 6% stimato di cittadini che dovranno pagare la tassa di possesso nel mese di marzo possano avere notizie certe, da parte di tutte le Regioni, sul rinvio del pagamento. Ad oggi chi non paga il bollo auto va incontro a sanzioni e maggiorazioni dell’importo dovuto. Il messaggio sembra essere stato recepito da tutte le Regioni e per avere le ultime notizie su “chi paga il bollo auto e chi no” restate su questa pagina.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati