Ford, Coronavirus: convertita la produzione per realizzare ventilatori e respiratori

Ford, Coronavirus: convertita la produzione per realizzare ventilatori e respiratori

S sfrutterà l'aiuto di 3M e GE Healthcare

Ford, Coronavirus: convertita la produzione per realizzare ventilatori e respiratori

Ford ha rivelato che dalla scorsa settimana era in trattativa con il governo di Donald Trump per convertire la linea di produzione di alcuni stabilimenti ed organizzare un piano di emergenza contro il Covid-19. Anche Tesla si era offerta volontaria per aiutare in questa emergenza, ma sembra che per il momento si tenterà di sperimentare questa manovra aziendale principalmente su Ford. Il brand dall’ovale blu ha poi comunicato che realizzerà i nuovi macchinari sanitari con l’aiuto di 3M e GE Healthcare, per poter produrre dei componenti che sappiano rispettare qualsiasi standard di igiene e sicurezza. Tra i partner dell’operazione si inserisce poi anche United Auto Workers, per realizzare mascherine ospedaliere in plexiglass, per proteggere l’intero viso degli operatori sanitari.

Secondo quanto riporta Ford, i nuovi prototipi per i respiratori verranno realizzati partendo dai propulsori pneumatici per i sedili del Ford F-150 Raptor, adattati e regolati per poter supportare la respirazione di un paziente. Il nuovo prodotto sarà più leggero, pratico ed efficiente di quelli attualmente in dotazione agli ospedali, sfruttando anche le nuove tecnologie grazie alle stampanti 3D. “Questo è un momento davvero critico per l’America e per il mondo intero. È un momento di azione e cooperazione. Unendoci in più settori, possiamo fare davvero la differenza per le persone bisognose e per quelle in prima linea in questa crisi ” ha dichiarato Bill Ford. “Alla Ford sentiamo un profondo obbligo di intensificare la nostra attività e contribuire concretamente nei momenti di necessità, proprio come abbiamo sempre fatto nei 117 anni di storia della nostra azienda.”

Si prevede che saranno prodotte oltre 75.000 protezioni facciali questa settimana e altre 100.000 saranno prodotte ogni settimana quando Ford raggiungerà la piena capacità produttiva. Ancora incerto il numero di ventilatori che il produttore americano potrebbe riuscire a realizzare, ma dal management di 3M sembrano molto ottimisti, pronosticando oltre 20 mila nuovi respiratori entro le prossime 3 settimane.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati