Polestar 2: avviata la produzione in Cina nonostante il Coronavirus

Polestar 2: avviata la produzione in Cina nonostante il Coronavirus

La nuova elettrica di casa Volvo sta arrivando, pronta a combattere Tesla

Polestar 2: avviata la produzione in Cina nonostante il Coronavirus

La nuova Polestar 2 ha finalmente visto la luce, con il via definitivo agli stabilimenti cinesi di Liqiao, una cittadina nella provincia orientale dello Zhejiang. Nonostante moltissime aziende produttive in Cina abbiano scelto di sospendere la produzione, Volvo ha deciso di impostare degli standard i sicurezza rigidissimi, da far rispettare a tutti gli operai locali, per salvaguardare la sicurezza loro e degli altri colleghi. La casa svedese infatti ha previsto lo stop categorico nel mondo occidentale, Europa e USA, mentre in oriente e specialmente in Cina, dove la situazione sembra evolversi verso il meglio, è stata presa una decisione completamente diversa.

Polestar 2: l’anti Tesla Model 3 (o Model Y) sta arrivando

Partendo dall’assunzione che nessun operaio avesse mai contratto il virus, a seguito di tamponi eseguiti due volte su ogni membro dello staff, si è ricreato un ambiente sterile e completamente disinfettato all’interno della fabbrica. Si misura la temperatura ad ogni operaio in entrata e in uscita dallo stabilimento. Tutti sono dotati di guanti e mascherine super protettive, con distanze di sicurezza tra il personale e una sorta di aiuti per la famiglia che è “costretta” a rimanere a casa senza entrare in contatto con altre persone esterne al nucleo familiare.

Le prime uscite dalla catena di produzione saranno tutte Polestar 2 Launch Edition, ad un prezzo di partenza di circa 63 mila dollari, con il motore al top di gamma dalla potenza di oltre 400 CV e 660 Nm di coppia, grazie alla batteria da 78 kWh e uno 0-100 km/h coperto in circa 5 secondi. La versione più potente, equipaggiata con due motori elettrici, riceverà anche alcuni componenti specificamente improntati verso le prestazioni, come i freni a 4 pistoncini Brembo, sospensioni idrauliche Ohlins. Potrebbe raggiungere un’autonomia di circa 450 km. Tra le importanti features della nuova Polestar 2, si ricorda che sarà la prima vettura ad adottare un sistema operativo completamente basato su Android per il suo infotainment, completamente compatibile con tutta la suite di app di google.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati