DS Aero Sport Lounge: sguardo al futuro per DS, all’insegna del design, tecnologia e performance [VIDEO]

DS Aero Sport Lounge: sguardo al futuro per DS, all’insegna del design, tecnologia e performance [VIDEO]

Un propulsore elettrico da 500 kW

Una nuova futuristica concept car introdotta dal brand premium transalpino
DS Aero Sport Lounge: sguardo al futuro per DS, all’insegna del design, tecnologia e performance [VIDEO]

Forme avveniristiche, ricercate, che suggeriscono attenzione nel dettaglio e anche una propensione grintosa. DS Aero Sport Lounge è una delle novità del marchio francese studiate per il Salone di Ginevra 2020, purtroppo annullato a causa dell’attuale situazione legata al Coronavirus Covid-19.Un progetto che anticipa i futuri passi del brand parigino, sempre fedele a se’ stesso nell’ottica del prestigio, con un design avanguardista, tecnologie al servizio della sicurezza e del piacere di guida.  

Una nuova visione di lusso marciante

Proposta in anteprima mondiale, questo prototipo è stato introdotto assieme all’altrettanto ricercata DS 9 E-Tense, un’ampia berlina lunga 4,93 metri e larga 1,85 m basata sulla piattaforma modulare EMP2 e alimentata da un’architettura propulsiva ibrida plug-in da 225 cavalli, associata a sua volta una trasmissione automatica a 8 marce. Una vettura che presenta la connotativa calandra DS Wings e un ambiente ricercato con rivestimenti di pregio e tecnologie che sostengono il guidatore.
Tornando all’avveniristica concept car DS Aero Sport Lounge, questa presenta contenuti tecnologici all’avanguardia e accenni di sportività legati proprio a una poderosa spinta elettrica avvolta dalle sue elaborate forme.
Il prototipo Aero Sport Lounge, infatti, vanta un propulsore elettrico da 500 kW alimentato da una batteria di ultima generazione da 110 kWh per complessivi 680 cavalli di spinta. Un risultato legato all’esperienza sportiva del marchio DS in Formula E, suggerendo prestazioni di rilievo dato che si indica uno scatto da 0 a 100 km/h in 2,8 secondi. Interessante anche il valore fornito sull’autonomia, stimata oltre i 650 chilometri, riprendendo sempre le indicazioni.
Infine risulta connotativo anche l’interno, tecnologico e allo stesso tempo elegante grazie a componenti che sottolineano la tipica attenzione estetica e funzionale presente sulle vetture d’alta gamma. Si segnala poi la presenza di due estesi visori posti davanti ai passeggeri anteriori, e specifiche sedute sviluppate impiegando la tecnica dell’intarsio di paglia, come indicato.

Nuovo linguaggio stilistico per il futuro di DS?

Questa nuova concept potrebbe anticipare quello che sembrerebbe essere il nuovo linguaggio stilistico della casa premium francese, abbandonando le forme curve e sinuose a favore di una filosofia più aggressiva, incisiva e carismatica, ricca di linee spezzate e spigoli ben evidenziati. Si nota infatti nel frontale i nuovi gruppi ottici che si ispirano a quelli già presenti nella gamma DS, con le gemme di cristallo per i fari DS Matrix Led Vision e la luce diurna situata verticalmente alle estremità. Anche da una vista laterale si denota una particolare tendenza delle linee ad essere protese verso il retro, come se venissero “tirate”, culminando con i nuovi gruppi ottici Led del posteriore. Ritroviamo anche qui lo stesso schema ad “L” per i fari, con la luce principale situata orizzontalmente e la parte verticale che segue principalmente una funzione estetica.

Il tetto appare inoltre sospeso sulla carrozzeria, alleggerendone l’impatto visivo e rendendo più affusolata la silhouette della vettura, a beneficio del cx aerodinamico e del look generale. Trattamento tagliente anche per i cerchi in lega, probabilmente da 20″, con 5 razze che ricordano vagamente le pale di un aeromobile, assecondando anch’essi l’aerodinamica della vettura. Tutto nuovo anche l’interno, nel quale si accede attraverso due porte incernierate verso il frontale e verso il retro della vettura, con una plancia estremamente ripulita da tutto ciò che potrebbe apparire superfluo. Un grande schermo capacitivo percorre da destra a sinistra tutto il cruscotto, con due pannelli in prossimità delle porte che trasmettono le immagini delle telecamere esterne, al posto dei classici specchietti esterni. Nel centro è presente una consolle rialzata, che unisce tutto l’abitacolo in lunghezza. Moderne e futuristiche anche le sedute, con poggiatesta integrato e forma estremamente ergonomica. Potrebbe arrivare in futuro? Non lo sappiamo ancora, ma sicuramente servirà da ispirazione per la futura DS7 Crossback e per le future creazioni del brand parigino.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati