Coronavirus, DR riconverte la produzione per la realizzazione di un presidio sanitario di ventilazione assistita

Coronavirus, DR riconverte la produzione per la realizzazione di un presidio sanitario di ventilazione assistita

Modificate le maschere da snorkeling di Decathlon

L'azienda automobilistica DR modifica parzialmente la propria attività per produrre presidi sanitari di supporto alla ventilazione assistita che saranno consegnati gratuitamente agli ospedali per fronteggiare l'emergenza coronavirus.
Coronavirus, DR riconverte la produzione per la realizzazione di un presidio sanitario di ventilazione assistita

Nei giorni dell’emergenza coronavirus per la diffusione dell’epidemia da Covid-19, anche la DR, come altre aziende dell’automotive, ha deciso di riconvertire parzialmente la sua attività produttiva. 

Presidi realizzati modificando la maschera da snorkeling di Decathlon

DR ha infatti già avviato la lavorazione di un presidio sanitario per la terapia sub intensiva, realizzato sulla base di una maschera da snorkeling distribuita da Decathlon, opportunamente modificata. La maschera è corredata di una valvola di congiunzione, definita Charlotte, realizzata con stampanti 3D ad affinamento di acido polilattico, solitamente utilizzate da DR per la prototipazione rapida nel Centro Ricerca & Sviluppo. L’azienda è attualmente in grado di assemblare l’intero presidio per la ventilazione assistita in 30 unità al giorno.

In consegna gratuita agli ospedali

DR, dopo aver acquistato un cospicuo numero di maschere direttamente da Decathlon Italia, metterà questo particolare tipo di respiratore a disposizione di tutte le strutture sanitarie che ne faranno richiesta, a titolo assolutamente gratuito. Dopo gli ospedali molisani di Isernia, Campobasso e Termoli, l’azienda fornirà la sanità campana, in particolare la A.S.L. Napoli 1 da cui è arrivata una cospicua richiesta, soprattutto per fronteggiare le esigenze dell’ospedale Covid-19 Loreto Mare.

Supporto concreto di DR

L’azienda, ricordando agli operatori sanitari l’opportuna sterilizzazione prima dell’utilizzo, specifica che si tratta di un dispositivo medico privo di marchio CE impiegato ad uso compassionevole in casi eccezionali di necessità ed urgenza, nell’interesse della protezione della salute di un singolo paziente ed in assenza di alternative terapeutiche valide.

Antonella Tortola, amministratore delegato di DR, ha dichiarato: “In questo momento di difficoltà è giusto condividere le proprie competenze ed esperienze, offrendo un contributo concreto. E’ semplicemente quello che abbiamo fatto. Sulla base della geniale idea dell’Ing. Fracassi, abbiamo messo a disposizione le nostre professionalità e strutture”.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati