Gruppo PSA: misure sanitarie rafforzate per una riapertura graduale

Gruppo PSA: misure sanitarie rafforzate per una riapertura graduale

Il piano del gruppo francese per ripartire dopo il Coronavirus

Il Gruppo PSA pensa alla riapertura delle proprie fabbriche, dopo la chiusura di qualche settimana fa a causa dell'emergenza Coronavirus. Adottando un protocollo sanitario molto rigido ed accurato
Gruppo PSA: misure sanitarie rafforzate per una riapertura graduale

Il Gruppo PSA, come praticamente tutte le altre case automobilistiche, ha chiuso molti suoi stabilimenti nell’ambito delle misure per combattere la crisi sanitaria sul Coronavirus. Ora si inizia a pensare ad una riapertura graduale, per garantire la sostenibilità dell’azienda, e verranno messe in atto delle misure sanitarie rafforzate, per garantire la sicurezza dei lavoratori. Verranno fissate nuove date per gli stabilimenti di meccanica e i siti di assemblaggio europei, che terranno conto anche della capacità dei fornitori di supportare questi riavvii.

“Non scenderemo a compromessi sulla salute dei nostri dipendenti, in modo che la ripartenza industriale necessaria alla sostenibilità dell’azienda possa avvenire in condizioni ottimali – le parole del presidente Carlos Tavares – Ho piena fiducia nella capacità dei dipendenti di Groupe PSA di contribuire all’uscita da questa crisi rifiutando la fatalità”.

Le misure sanitarie del Gruppo PSA

Adottato il telelavoro, dove l’attività lo consente, mentre ci sono alcune presenze necessarie nei siti operativi, in particolare per assicurare la manutenzione dei veicoli impegnati anche in questo periodo. Il Gruppo ha così definito un protocollo sanitario per il rafforzamento dei gesti barriera, con il supporto delle equipe mediche e in particolare del suo medico di riferimento, e lo ha applicato ai vari settori di attività dell’azienda.

Il protocollo prevede di misurare la temperatura, indossare la mascherina sul posto di lavoro, con una fornitura individuale giornaliera, ma anche di rispettare le distanze tra le persone nelle sale riunioni, in ogni postazione di lavoro o nelle aree di pausa con una segnaletica sul pavimento, e di tenere aperte le porte (tranne le porte antincendio) per evitare il contatto con le maniglie.

Oltre alla pulizia e la disinfezione degli utensili e delle superfici di lavoro ogni 60 minuti, un tempo di attesa di 3 ore prima di scambiarsi dei pezzi (di mano in mano), pause più lunghe di 5 minuti per lavarsi le mani, separazione di 30 minuti tra i turni per evitare incroci tra il personale ed il raddoppio delle linee di autobus per garantire il distanziamento tra i passeggeri.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati