Mercedes: showroom online a gonfie vele. Sarà per la nuova GLB?

Lo showroom di Mercedes è il primo in Italia

Mercedes: showroom online a gonfie vele. Sarà per la nuova GLB?

“Se Maometto non va alla montagna, la montagna va da Maometto”. Beh facciamola più semplice. Con il Coronavirus non si può uscire di casa e i possibili acquirenti di nuove auto non possono andare in concessionaria, ecco che si ripropongono, allora, in modo forte e coinciso gli showroom, e questo è il caso di Mercedes-Benz Italia.

Il marchio della Stella ha fatto registrare un’impennata di numeri e di accessi allo showroom online con i contatti che sono lievitati del 100%. Sarà perché la quarantena induce a comprare nuove auto o per il lancio della nuova Mercedes GLB? Improbabile il primo caso se teniamo conto della stima fatta da Unrae che anticipa un drastico crollo a marzo del -85,6% delle vendite  Automotive.

Nonostante questo, Mercedes continua a macinare numeri interessanti con il suo showroom che costituisce «il primo passo di un nuovo approccio del marchio e rappresenta un ponte digitale che unisce reale e virtuale» cosi dichiarano da Mercedes, che però sottolineano anche come i concessionari restano il punto focale per la vendita, che danno al compratore un’impagabile senso di sicurezza e assicura i servizi essenziali durante la vendita.

Perché non fondere concessionarie e showroom allora? Presto fatto visto che i primi hanno già la possibilità di rendere visibile tutto il proprio stock nuovo, su scala nazionale, tramite il sito ufficiale Mercedes-Benz.it.

Ai clienti non resterà che scegliere il modello, configurarlo e chiedere un preventivo. Se interessato, il compratore darà vita ad una trattativa personalizzata con un venditore e sceglierà la modalità di consegna che più gli aggrada, anche a domicilio.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati