Citroen C4 2021: l’erede della Cactus sulla neve [FOTO SPIA]

Avrà anche una versione 100% elettrica

La nuova Citroen C4 si avvicina, con le immagini spia dai test invernali al nord Europa. Tante novità sia dal punto di vista estetico che tecnico, con l'arrivo della motorizzazione elettrica. È attesa sul mercato nel 2021

La nuova Citroen C4 prosegue i suoi test. Il nostro fotografo, infatti, ha pizzicato il prototipo impegnato nelle prove invernali nel nord Europa, mentre i collaudatori provavano la vettura al freddo e sulla neve. È l’erede dell’attuale Cactus, con forme da SUV coupé ed un’altezza da terra decisamente superiore. Servirà tempo per vederla nella veste definitiva, verso fine 2020 (Coronavirus permettendo).

Le caratteristiche della nuova Citroen C4

Il modello è ancora molto coperto, come prevedibile vista la distanza dalla presentazione, però si possono notare alcune novità interessanti, rispetto all’attuale C4 Cactus. Oltre alla già citata superiore altezza da terra, sono presenti un muso più massiccio ed una carrozzeria dal tetto spiovente, con lunotto inclinato e coda alta.

Non si notano gli airbump (anche se potrebbero venir inseriti eventualmente in un secondo momento), mentre aumentano le dimensioni per un modello un po’ più alto (si parla di circa 4,35 metri) e più lungo, rispetto a quello attuale. Con un prevedibile aumento anche del passo e della capacità del bagagliaio.

Cosa ci sarà sotto il cofano

Sono ancora ovviamente frammentarie anche le notizie sui motori, però la nuova Citroen C4 dovrebbe prevedere i classici propulsori benzina e diesel, ma soprattutto farà debuttare una versione 100% elettrica, come già annunciato nei mesi scorsi dai vertici del marchio francese.

Basandosi sulla stessa piattaforma CMP degli altri nuovi modelli PSA, la C4 2021 probabilmente potrebbe ricevere lo stesso motore da 136 cavalli di Opel Corsa e Peugeot 208 elettriche, però con una batteria più capiente per permettere un’autonomia maggiore.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati