Coronavirus, Tesla: ecco i primi ventilatori ricavati da una Model 3 [VIDEO]

Il dispositivo sarà pronto a breve, riprogettato in tempo record

Coronavirus, Tesla: ecco i primi ventilatori ricavati da una Model 3 [VIDEO]

La pandemia da Coronavirus continua a dilagare indisturbata negli Stati Uniti, motivo per il quale la situazione sta per essere seriamente presa in carico dal ministero della difesa statunitense, con misure restrittive mai viste prima. Il contagio è ora salito a quasi 400 mila infetti, con oltre 10 mila decessi per Covid-19.

Due versioni di ventilatori, riciclate alcune parti della Model 3

Tutte le aziende si sono mosse per aiutare il paese in questa emergenza sanitaria, riconvertendo la propria produzione al servizio dei macchinari sanitari, indispensabili in questo momento per supportare i pazienti che necessitano di respirazione assistita. Tesla, come molti altri costruttori di auto, ha preso parte a questa battaglia proponendo i suoi ventilatori ricavati nientemeno che da alcuni componenti della Tesla Model 3. Il costruttore californiano ci mostra infatti il suo prodotto innovativo da un video che è recentemente apparso sul web. Dopo una breve apparizione del CEO Elon Musk si cede la parola al responsabile tecnico di tesla, Joe Mardall che ci offre una panoramica sui componenti impiegati sul nuovo dispositivo.

Tra questi troviamo una vaschetta di raccoglimento del liquido di raffreddamento, una pompa idraulica e il processore del sistema di infotainment della berlina elettrica. Quest’ultimo è stato riprogrammato per adattare il funzionamento del ventilatore sulla base della frequenza del respiro del paziente. Il video ci mostra anche il funzionamento del dispositivo in modo dettagliato, su cui sorvoliamo non essendo tecnici in materia. Sarebbe disponibile anche una seconda versione del dispositivo, più “smart” con tanto di monitor da cui comandare il funzionamento della valvola di respirazione, per adeguarne il funzionamento sulla base del paziente.

Non sappiamo ancora tra quanto sarà disponibile, ma Elon Musk ci assicura che arriverà nelle terapie intensive a breve per aiutare il paese in questa lotta contro il Coronavirus. I ventilatori dovrebbero arrivare anche da Ford e General Motors, in misura maggiore, ma Tesla non voleva restare a guardare in questo momento di emergenza. Ben fatto Elon!

Nuova Volkswagen Polo Da 119 € al mese con Ecoincentivi Statali Richiedi Preventivo

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati