La Casa di Carta 4: Tokyo paragonata ancora una volta ad una Maserati

La Casa di Carta 4: Tokyo paragonata ancora una volta ad una Maserati

Il brand di lusso italiano è stato nuovamente citato nel successo di Netflix

La Casa di Carta 4: Tokyo paragonata ancora una volta ad una Maserati

Probabilmente è sulla bocca di tutti. No, non parliamo del Coronavirus ma della travolgente serie TV di produzione NetflixLa Casa di Carta”, la quale è recentemente arrivata alla quarta stagione (o parte), rilasciata il 4 di aprile. Una serie da subito entrata nei cuori di tutti, giovani appassionati di serie tv e non, adulti e spettatori occasionali. La sua trama dirompente, i misteri e la genialità di alcune transizioni han fatto sì che diventasse il contenuto numero 1 di Netflix per la settimana corrente. Complice anche il periodo di quarantena, molti italiani hanno terminato gli 8 episodi di questa stagione in meno di 24 ore, “divorandosi” letteralmente tutta la storia che ti invoglia a continuare ogni episodio, senza sosta.

“Tokyo è una Maserati e tutti la vogliono avere”

Ritorna anche in questa quarta stagione il richiamo alla Maserati, un marchio di prestigio che in tutto il mondo è paragonato alla classe, l’eleganza, le prestazioni e la cura al dettaglio della manifattura italiana. La produzione di Netflix per questo film è spagnola, così come il cast e in questo paese il marchio del tridente è sempre stato ben visto, sinonimo di elevazione sociale e alto rango, una sorta di Status Symbol. Il brand italiano è quindi stato più volte accostato ad un personaggio della serie, Tokyo (Ursula Corbero), una giovane ragazza particolarmente estroversa e ribelle, dal carattere imprevedibile e molto attraente, capace di raccogliere gli sguardi degli spettatori e degli altri personaggi della serie.

Il paragone è stato citato da Denver (Jaime Lorente), un ragazzo particolarmente emotivo, verso un suo amico e complice della rapina, Rio (Miguel Herran) ex ragazzo di Tokyo, per averla lasciata: “Tokyo è una Maserati e tutti, tutti la vogliono avere. Se tu la prendi e la lasci per strada, con lo sportello aperto e le chiavi inserite, sei proprio un fuori di testa”. Denver cercava in tutti i modi di far capire al suo amico Rio che una donna così particolare e unica non può essere lasciata per un capriccio adolescenziale, non la si può lasciare, se non per una motivazione più che valida.

La frase ritorna dopo una citazione già presente nella prima serie, da un dialogo tra gli stessi due personaggi e rieccheggia così tanto nel clima teso della quarta stagione, tanto da attirare l’attenzione stessa Maserati che condivide un post sulla propria pagina Facebook, accostando l’interno di una Ghibli alla maschera di Salvador Dalì, usata dai rapinatori del film come propria mascotte e diventato ormai un simbolo di resistenza e ribellione in tutto il mondo.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati